Agorà
 

Reggio, inaugurata la mostra "Donnamare"

È stata inaugurata domenica, al Castello Aragonese di Reggio Calabria, la rassegna espositiva DONNAMARE organizzata da NAOS Arte&Cultura. In un'atmosfera pregna di mare e dal sapore d'antan, tra ravastine e galleggianti, relitti di navi ed echi di mondi perduti, ha trionfato la bellezza della Donna - come sottolineato dall'assessore comunale Irene Calabrò -, in un momento storico di particolare vessazione nei confronti della figura femminile. Una bellezza d'eterna giovinezza dell'anima donna, bellezza celebrata nell'opera ospite realizzata da Marcello la Neve. Bellezza che sa col-mare lo spazio della vita - come messo in evidenza dagli organizzatori della mostra, Eleonora Maria Barbaro e Alessandro Gallo. Messaggio, questo, tradotto poeticamente da Sergio Bertolino: la sua lirica (elaborata graficamente da A. Gallo sulla base di un dipinto di E. M. Barbaro, in arte Negr Art) è parte integrante della mostra al centro della sala che ospita le fotografie e i dipinti degli artisti appena citati, nonché fondatori dell'associazione. L'altra sala è stata interamente dedicata a quanti hanno aderito al progetto: entrando ci si lascerà travolgere dalle tinte oniriche di Rosario Tortorella e dagli ori regali e malinconici di Marilù Caminiti e Maria Romeo Schepis; ci si immergerà nell'intimità delle affinità elettive tra la donna e il mare nella tela di Tina Nicolò, per poi lasciarsi avvolgere dal rumore della felicità nei colori brillanti di Anna Barreca, per poi essere avvinti dalle tonalità pastello dell'estasi donna nel suo elemento privilegiato, attraverso la magia pittorica di Tiziana Zimbalatti. E infine ci si addentrerà nel mito e nelle proprie radici, grazie ai colori pastosi e le nuance intriganti di Adele Canale e il tratto fluido di Nancy Cambria (in arte NanSicily). La scelta della location per la mostra è stata oggetto dell'intervento del delegato alla cultura della città metropolitana, Filippo Quartuccio: ritenuta rilevante e perfettamente adeguata nell'ottica della fruibilità per il pubblico, locale e non, e prova di sinergia tra NAOS e le istituzioni che si adoperano per far sentire le voci culturali attive in città. La mostra - a ingresso gratuito - sarà visitabile fino al 20 giugno, rispettando i seguenti orari: dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00. E oggi, martedì 12 giugno, l'artista Negr Art offrirà un evento nell'evento, dipingendo, all'interno del Castello, un'opera a tema che, una volta completa, andrà ad essere inglobata nell'esposizione.