Agorà
 

Roghudi: testimonianze di "Vita come missione"

Giovedì 18 Ottobre alle 11,30 all'Access Point di Roghudi sono convenuti bambini e ragazzi – dalla quarta elementare alla 3^ Media – accompagnati dalla Dirigente scolastica e dagli insegnanti. Erano presenti anche alcuni genitori, il Parroco don Giovanni Zampaglione, il Sindaco di Roghudi il Sig. Pierpaolo Zavettieri e l'Assessore Sig.a Leonella Stelitano.

E' intervenuta suor Renata De Luca, Missionaria dell'Immacolata RP, che è stata in Brasile per dieci anni e dal 2013, insieme a sr M.Elia, sr Romana e sr Noemi, appartiene alla Fraternità Intercongregazionale di Roghudi, che opera sul territorio e in alcune Parrocchie della Vicaria di Melito Porto Salvo (RC).

Dopo una presentazione reciproca – perché "accoglierci è la prima missione" – sr Renata ha coinvolto dinamicamente i ragazzi, suddividendoli in quattro gruppi, perché potessero esprimere su un cartellone: "COS'E' la MISSIONE", attraverso 3 colori, 3 fiori, 3 simboli, 3 parole.

Successivamente ha portato la sua testimonianza personale: "Quando avevo vent'anni mi sono innamorata pure io di un ragazzo, pensavo di formare una famiglia... invece il Signore mi ha fatto capire che quell'amore che avevo in cuore poteva essere donato a molti, ad una famiglia più grande, alla missione...". Proiettando alcune diapositive, ha proseguito raccontando la sua missione in Brasile ed ha parlato della recente visita in Africa, in occasione della Professione religiosa di tre sue consorelle.

Coinvolgendo ancora i ragazzi, attraverso il "Batti un cinque", ha ricordato che i Continenti – come le dita di una mano - sono cinque e ha fatto notare che in sala erano presenti ragazzini di tre Continenti.

Quindi ha coinvolto i presenti a "battere le mani scambiando un cinque" e ripetendo lo slogan: "Dei cinque continenti del mondo sempre amico!".

Una testimonianza, quella di sr Renata, che ci rimanda al Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale, che si celebrerà il prossimo 21 Ottobre 2018:

"OGNI UOMO E DONNA È UNA MISSIONE... Il fatto di trovarci in questo mondo - non per nostra decisione – ci fa intuire che c'è un'iniziativa che ci precede e ci fa esistere!... IO SONO una MISSIONE in questa terra, per questo mi trovo in questo mondo".

I presenti hanno avuto la gioia di ascoltare anche il cantautore Franco Fasano che, mettendosi alla tastiera, ha testimoniato donando la "sua voce come missione". Partendo dal canto "Goccia dopo goccia" (scritta per lo Zecchino d'Oro), si è poi ricollegato alla testimonianza di sr Renata con il canto "Batti cinque" (sullo scandalo del lavoro minorile) e ha concluso con l'inno alla fratellanza "Da fratello a fratello".

Il Sindaco Sig. Pierpaolo Zavettieri – sulla scia di sr Renata che aveva invitato i presenti ad "essere ragazzi in missione anche... raccogliendo la carta da terra e volendo in questo modo bene al nostro territorio" – ha sottolineato l'importanza della responsabilità e corresponsabilità di ogni famiglia nei confronti della raccolta differenziata. In questo campo noi adulti siamo chiamati a migliorare, dando testimonianza ai più giovani.

--baner--

Al termine della mattinata il Sindaco ed il Parroco hanno consegnato una targa-ricordo a sr Renata per la Fraternità di Roghudi e al cantautore Franco Fasano.

All'uscita i ragazzi hanno ricevuto in dono un segnalibro colorato con il brano evangelico in cui Gesù insegna a pregare: "Padre nostro... Padre di tutti i continenti del mondo!".