Agorà
 

Il 24 maggio a Roseto Capo Spulico protagonista la Calabria dell'alta cucina

La Calabria dell'Alta cucina Castello di Roseto Capospulico (CS) 24 maggio 2017- ore 17.30

La seconda tappa del tour fra le bellezze e le eccellenze della Calabria al Castello di Roseto Capo Spulico.

Con gli chef calabresi 'stellati' e premiati a livello nazionale

Caterina Ceraudo

Luca Abbruzzino

Filippo Cogliandro

Lo chef reggino che si è ribellato al pizzo;

Antonio Biafora

Anna Wyczawska

(Agrichef)

Roberto Mantuano,

(chef Castello Roseto Capospulico)

Vittorio Caminiti, Reggio Calabria

Ennio Avolio, nustrizionista di Cosenza

Lorenzo Pupo, il giovane calabrese che lascia Londra e si fa contadino in Sila

La dieta mediterranea negli studi di NINO DE LORENZO,

- Direttore della Scuola di Specializzazione in Scienza dell'alimentazione, Università "Tor Vergata" Roma

"L'arte, il patrimonio culturale e il Turismo"

Giuseppe Naccarato

Fabio Tarantino

(VIAGGIART)

"Il grande ritorno dei giovani in agricoltura"

Franco Laratta

( Sub Commissario ISMEA)

Presenti gli Istituti Alberghieri di Cirò Marina e San Giovanni in Fiore

Nel corso dell'iniziativa un ricordo di Tonino Napoli 'Pantagruel' il principe dei cuochi calabresi.

L'orafo Giovambattista Spadafora di San Giovanni in Fiore presenta una sua realizzazione per Calabria con vista.

Non un convegno, nemmeno una passerella. Ma un incontro di giovani e qualificate eccellenze per celebrare la Calabria più bella.