Agorà
 

Lamezia Terme (Cz), ecco due eventi del Centro “Riforme - Democrazia – Diritti” e della “Libreria Tavella”

Organizzati in collaborazione dal Centro "Riforme - Democrazia - Diritti" e dalla "Libreria Tavella", due interessanti eventi. Venerdì 25 maggio ore 18,30, presso la Libreria Tavella di via Crati, il prof. Emilio Gentile, terrà una "lezione magistrale" in occasione dell'uscita del suo ultimo libro " 25 luglio 1943" e sabato 26 maggio, presso il Tip -Teatro di via Aspromonte ore 18,30, presentazione del volume "La Calabria spiegata agli italiani-Il male, la bellezza e l'orgoglio della nostra Grecia" del giornalista Mimmo Nunnari.

Il prof. Emilio Gentile storico di fama internazionale, è professore emerito dell'Università di Roma "La Sapienza" e socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei.Nel 2003 ha ricevuto dall'Università di Berna il Premio Hans Sigrista per i suoi studi sulle religioni della politica. Collabora al "Sole 24 Ore". Il suo libro " 25 luglio 1933" si occupa dell'ultima seduta del Gran Consiglio a conclusione della quale, dopo oltre dieci ore di discussione, alle ore 2,30, la maggioranza dei gerarchi fascisti vota la sfiducia nei confronti di Mussolini. Nel pomeriggio dello stesso giorno il Duce viene arrestato dai Carabinieri. Ventiquattro ore di una vicenda rimasta finora avvolta in una selva di racconti mistificanti e di domande senza risposta: la fine del regime fascista.

Il dott. Mimmo Nunnari, giornalista, già vice direttore del TGR Rai, ha insegnato Teoria e Tecnica del Giornalismo all'Università di Messina e Sociologia dei processi culturali e comunicativi all'Università per Stranieri "Dante Alighieri" di Reggio Calabria. Il suo ultimo libro parla della Calabria, partendo dalla domanda "Ma perchè la Calabria è così. Metà inferno e metà paradiso, terra di misteri e ombre nere, scenario di bellezze ineguagliabili, territorio accogliente, teatro di violenze mafiose". L'Autore analizza ogni cosa pezzo a pezzo, partendo da memorie lontane, spiegando la misteriosa trasformazione di una antica regione da erede della civiltà ellenica a simbolo di degrado e sottosviluppo.