Green Game: si chiude la seconda settimana di tour

Ogni persona giornalmente produce 1 Kg di rifiuti. Se moltiplichiamo per 4 persone e per 365 giorni avremo la "produzione" annua di una famiglia, che corrisponde a circa una tonnellata! Lo smaltimento dei rifiuti è quindi un grande problema per le città e può essere risolto attraverso una corretta raccolta differenziata.

Green Game è nato proprio per questo: per semplificare e rendere agevole la raccolta differenziata, un meccanismo che all'inizio può sembrare complicato ma che affrontato nella quotidianità diventa un gesto automatico e, soprattutto, responsabile.

I Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi (Consorzio Cial, Consorzio Comieco, Consorzio Corepla, Consorzio Coreve e Consorzio Ricrea) hanno individuato in Green Game lo strumento ideale per avvicinare e sensibilizzare i giovani ad un corretto smaltimento dei rifiuti.

All'interno di ogni Aula Magna gli studenti assistono ad una "moderna" lezione con esempi pratici e nozioni sintetiche, terminata la quale si passa alla gara, misurando direttamente il livello di apprendimento delle nozioni spiegate poco prima. Ottimi i risultati, riconosciuti anche dal Corpo Docente.

"Devo fare i complimenti al relatore, Alvin Crescini, che è riuscito a catturare l'attenzione dei nostri ragazzi su un argomento difficile come la raccolta differenziata. Sono sicura che da oggi saranno molto più attenti quando si tratterà di differenziare!" ha dichiarato la professoressa Gina Grisi dell'IIS Margherita Hack di Cotronei.

Dal Liceo Scientifico di San Giovanni in Fiore, al termine del contest ai nostri microfoni la professoressa Franca Gallo: "Bravissimi! E' stato un appuntamento molto edificante ed interessante e soprattutto una metodologia didattica immediata, spontanea ed intuitiva. Davvero complimenti!".

Si chiuderà sabato la seconda settimana del tour di Green Game nelle Scuole della regione Calabria. Protagonisti i ragazzi dell'IPSIA Leonardo da Vinci di Castrovillari.