Regione, Terza Commissione approva due proposte di legge

La terza Commissione consiliare, 'Sanità, attività sociali, culturali e formative', presieduta dal consigliere Michele Mirabello, ha approvato nel corso della seduta odierna due progetti di legge e dato corso ad un fitto calendario di audizioni.
L'organismo ha discusso ed approvato la proposta di legge di iniziativa dei consiglieri Franco Sergio e Domenico Battaglia per rafforzare gli aiuti alle famiglie con nuclei numerosi e disagiati, anche in rapporto alle determinazioni per l'accesso alle prestazioni erogate dalla Regione Calabria, nonché per le prestazioni erogate dai comuni a valere su fondi della Regione.
Il secondo progetto di legge approvato, sottoscritto dal consigliere Sebi Romeo prevede disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione della musica popolare, bande musicali, cori e gruppi folkloristici calabresi. Inoltre, la terza Commissione ha incardinato due successivi progetti di legge di iniziativa dei consiglieri Giovanni Nucera, in materia di politiche giovanili, e dell'on. Giuseppe Ennio Morrone, per la tutela delle professioni. Sulla proposta di legge Nucera, è stato audito Marco Antonino Malara, membro della Commissione giovanile del Comune di Reggio Calabria, mentre l'on. Morrone ha svolto la sua relazione introduttiva all'articolato da egli depositato. La Commissione, su proposta del presidente Mirabello, ha disposto per la prossima seduta le audizioni di approfondimento sui due testi.

La seduta è ulteriormente proseguita con le audizioni del direttore generale della Asp di Vibo Valentia, Angela Caligiuri, del direttore sanitario Angelo Miceli e del responsabile del Cup della stessa Asp, Ernesto Torchia, sui mortivi dei gravi ritardi in ordine alle prenotazioni per accertamenti diagnostici.
Durante i lavori sono stati altresì auditi il delegato del Sindacato medici italiani, dott. Giuseppe Loiacono, e la docente dell'Unical Antonella Valenti, e sul trasferimento del personale dipendente della società 'Vibo sviluppo spa', il dott. Pasquale barbuto e il diretto di 'Calabria Lavoro, Giovanni Forciniti.
Ai lavori sono intervenuti i consiglieri Morrone, Sergio, Esposito, Nucera, e Neri.

L'on. Giuseppe Ennio Morrone, a conclusione dei lavori della terza Commissione ha rilasciato la seguente dichiarazione:
"Oggi durante la seduta della terza commissione regionale, presieduta dal consigliere regionale Michele Mirabello, ha avuto iniziò l'iter di discussione di una proposta di legge da me depositata, la n. 295/X recante "norme a tutela delle professioni per attività espletate per conto di committenti privati e di contrasto all'evasione fiscale". Durante lo svolgimento dei lavori, ringraziando i colleghi della commissione, il Presidente della stessa ed il rappresentante del Dipartimento 'lavoro, formazione e politiche sociali', ho spiegato ai colleghi presenti la valenza e l'importanza della proposta di legge specificando che la stessa é nata non soltanto dal mio ruolo istituzionale, ma anche in qualità di ingegnere raccogliendo l'istanza di molti professionisti, soprattutto in questo momento socio - economico difficile. Infatti – ha proseguito Morrone - la legge avrà delle ripercussioni positive sia in favore dei professionisti, sia per far emergere l'eventuale economia sommersa quindi fondamentale per il contrasto all'evasione fiscale. L'iter vedrà il coinvolgimento, come già avvenuto in precedenza durante la fase di presentazione, degli ordini professionali presenti nella nostra regione anche attraverso delle audizioni per migliorare la stessa rispetto alle esigenze ed alla partecipazione attiva delle parti in causa".