Passeggeri "in ostaggio" sul treno Roma-Reggio Calabria. Codacons: "13 ore per 500 km è follia"

treno intercity"Inaccettabile che un Intercity impieghi quasi 13 ore da Roma a Reggio Calabria. Inammissibile che un Intercity viaggi alla "folle" velocità di neppure 40km/h. Si tratta di un vero e proprio venerdì nero, quello appena passato, che ha riguardato un convoglio intasato e con i passeggeri costretti a condizioni disumane. Un incubo acuito dal guasto all'impianto dell'aria condizionata". Lo scrive il Codacons in una nota parlando della vicenda del treno, giunto a destinazione con un ritardo abissale.

Per questo si chiede a gran voce "un risarcimento monetario per tutti i danni morali e materiali subiti dai passeggeri.
Del resto con quello che costano i biglietti.Parlare solo di rimborsi dei biglietti è offensivo per tutti quei passeggeri costretti a rimanere in una camera a gas - sostiene Francesco Di Lieto del Codacons - per cui Trenitalia deve disporre immediatamente indennizzi automatici in loro favore. In caso contrario sarà inevitabile avviare una class action".