Sanità, Mirabello: “Evocare ancora commissariamenti è pericoloso”

"La seduta della commissione sanità di oggi è servita ancora una volta a fare luce sulle complesse procedure amministrative legate alla costruzione dei tre nuovi ospedali. Sul punto va chiarito prima di tutto che questa stagione politica eredita una difficilissima condizione fatta di ritardi, di errori grossolani sulla scelta dei siti, di dotazioni finanziarie insufficienti cui si è fatto fronte con notevole dispendio di energie e con fondi fsc. In particolare, con riferimento alla vicenda di Vibo Valentia, chiarisco che è proprio emerso nel corso dei lavori della commissione che esiste la dotazione finanziaria per l'approvazione del progetto definitivo. A fronte di un quadro politico ed amministrativo di questa natura ritengo che evocare ancora commissariamenti governativi mentre i calabresi stanno subendo sulla propria pelle il peso del commissariamento per il piano di rientro, ed oggi pagano proprio il prezzo di 5 anni di commmissarimento con i soggetti attuatori proprio sugli apq, è molto pericoloso. Del resto, le difficoltà finanziarie dei concessionari non sono certo ascrivibili a responsabilità della regione". "Dunque pur essendo assolutamente in linea con la evidenziata necessità di mettere in campo energie ed attenzione su una materia così delicata, ritengo che lo sforzo prodotto sin qui per recuperare ritardi ed inefficienze non vada vanificato ma, pur cpnsapevoli dell'esistenza do oggettive difficoltà, vada concluso rapidamente con la cantierizzazione delle opere". È quanto dichiara, in una nota, il consigliere regionale Michele Mirabello.