Autonomie, Grillo: “In sanità ci sono limiti invalicabili”. Furgiuele (Lega): “Se ministro ha dubbi li chiarisca in Cdm”

"Le autonomie in sanita' sono molto avanzate ed e' il settore dove gia' c'e' piu' autonomia, ma ci sono limiti invalicabili". E' quanto ha dichiarato il ministro della Salute, Giulia Grillo a margine della presentazione del Rapporto sulla salute mentale. "Ci sono - ha precisato - dei limiti che sono invalicabili e sono quelli relativi alla farmaceutica, alla contrattazione collettiva nazionale e alle scuole di specializzazione, che tra l'altro coinvolge anche il Miur". "Mi piacerebbe - ha aggiunto Grillo - che qualcuno andasse a chiedere al Ministro Bussetti a che punto sono perche', ci sono problemi costituzionali molto rilevanti per quanto riguarda il decentramento del sistema dell'istruzione".

"Appare evidente che sulla questione delle Autonomie il ministro della Salute Giulia Grillo e' in difficolta'. Se ha dei dubbi, delle perplessita', soprattutto su questioni che coinvolgono il Ministro Marco Bussetti e il ministero dell'Istruzione, puo' chiedere spiegazioni direttamente in Consiglio dei Ministri abbreviando i tempi e le polemiche. A meno che queste non siano semplicemente strumentali". E' la replica, in una dichiarazione, del deputato della Lega Domenico Furgiuele, componente della commissione Cultura, Scienze ed Istruzione della Camera