Calcio
 

Crotone-Juve, Allegri: "La partita più importante, occhio alle trappole"

"La partita più importante di questa settimana è quella di domani a Crotone, non lo scontro diretto con il Napoli. Perché è essenziale mantenere i 6 punti di vantaggio". Così Massimiliano Allegri, alla vigilia della trasferta in Calabria.

"Ho già sentito in giro dire che abbiamo vinto lo scudetto, ma non è così, per arrivarci - lo dice la matematica - ci vogliono altre vittorie". A Crotone giocherà Higuain anche se diffidato: "Se sta bene, gioca, non me ne frega niente della diffida", precisa il tecnico bianconero.

"Crotone è una squadra che sta bene, ha perso immeritatamente a Genova - osserva il tecnico della Juventus - in casa ha costruito la sua stagione, e ha 6 punti in più rispetto all'anno scorso. Anche la stagione passata - prosegue Allegri - abbiamo avuto difficoltà su quel campo. Dovremo essere veloci e non cadere nella trappola delle loro ripartenze. La vittoria non ci deve sfuggire".

"Domani Chiellini potrebbe avere un turno di riposo, Pjanic sicuramente non sarà a disposizione, gli altri valuterò". Dubbi di formazione per Allegri alla vigilia della sfida con il Crotone, ultimo appuntamento prima del big match di domenica con il Napoli: "Barzagli è a disposizione - ha aggiunto l'allenatore bianconero -, devo valutare oggi Bernardeschi per capire se riportarlo dentro il gruppo o meno. Ci sarà sicuramente qualche cambio, non so ancora chi perché devo valutare le condizioni della squadra. Benatia? Gioca".

Anche se a Crotone "domani giocherà Szczesny", Allegri conferma l'ottimo momento di Buffon: "La serata di Madrid gli ha fatto bene, gli ha dato una scarica di adrenalina di cui aveva bisogno - ha spiegato l'allenatore bianconero -. I campioni vivono di questo, di adrenalina, di grandi serate e di momenti dove c'è confusione, casino, tensione. Se tutto fosse calmo e piatto ci si addormenterebbe".