Calcio
 

U.Reggina - Siracusa domenica a Rende, slitta l'infrasettimanale a Potenza: a breve l'ufficialità

defrancescorendedi Paolo Ficara - Tutti d'accordo, ma che fatica. La Lega Pro ha dato una grossa mano (l'ennesima) alla Urbs Reggina, incastrando partite come fosse il tetris pur di consentire la disputa del match col Siracusa. Causa indisponibilità del "Granillo", si giocherà domenica sera al "Lorenzon" di Rende.

Sia il Rende che la Vibonese saranno impegnate in casa sabato 13 ottobre, giorno nel quale il calendario prevedeva anche Urbs Reggina – Siracusa. L'incombenza del turno infrasettimanale di martedì 16 ha rappresentato un problema, dato che i ragazzi del presidente Caffo si alleneranno al "Razza" anche domenica. Ma a rivelarsi decisiva è stata soprattutto la volontà del Siracusa.

Gli aretusei, in un primo momento, non accettavano il doppio slittamento di un giorno dei prossimi match di campionato. Adesso, la Lega sta per stabilire lo spostamento a mercoledì di Siracusa-Rende, nonché di Potenza-U.Reggina. Quest'ultima gara sarebbe dovuta andare in diretta martedì su Sportitalia, ma la Lega Pro ha già comunicato ai lucani l'annullamento dell'appuntamento televisivo.

È il segnale che sta per giungere l'ufficialità del triplo spostamento. Da notare come domenica 21 ottobre sia in programma Siracusa-Potenza, significa che queste due squadre godranno dello stesso numero di giorni di riposo fra una partita e l'altra. Chi sarà costretta ad un tour de force è la squadra di Cevoli: quattro partite in dieci giorni, con una sede da individuare per il match di sabato 20 con la Virtus Francavilla (troppo grosso il punto interrogativo sul "Granillo"), più il recupero di martedì 23 a Catanzaro.