Calcio
 

Urbs Reggina: il 12 novembre verrà chiesta ricapitalizzazione per 400 mila euro

logo1914di Paolo Ficara - Settimane delicate, tanto per cambiare, in casa Urbs Reggina. Il bilancio al 30 giugno 2018 è stato recentemente approvato dalla totalità dei presenti, nell'assemblea dei soci di fine ottobre. Per l'occasione della prossima assemblea, convocata per il 12 novembre, ai soci di minoranza verrà chiesto di rientrare senza esborso nella rispettiva percentuale di quote che detenevano fino all'estate 2017. Quote diventate esigue dopo l'ultimo aumento di capitale, versato nella sua quasi totalità dai soci di maggioranza nell'ultimo trimestre del 2017.

La mossa è propedeutica ad una nuova richiesta di aumento di capitale, già quantificata in 400.000 euro. Va da sé che chi oggi detiene, ad esempio, uno 0,2%, andando a rientrare in possesso della quota pregressa, poniamo sempre per esempio un 4%, dovrebbe partecipare al nuovo aumento di capitale in proporzione. Con almeno il 51% delle quote che rimarrebbe in mano alla P&P Sport.

I soci di minoranza, assenti in grande parte all'ultima assemblea, starebbero valutando di chiedere un consuntivo del bilancio approvato a fine ottobre nonché un preventivo del successivo. In una nota stampa diramata dalla maggioranza, è stato specificato che "Il Presidente, pur prendendo favorevolmente atto della disponibilità manifestata pubblicamente da parte di alcuni rappresentanti dei soci di minoranza, i quali hanno dichiarato grande sensibilità nei confronti dei colori amaranto, ritiene tuttavia corretto e doveroso precisare che il proprio impegno a ripianare le perdite, divenuto ormai estremamente gravoso, non potrà essere rinnovato per gli esercizi successivi".