Calcio
 

Gol Strambelli...ssimo, poi la chiude Baclet: Siracusa-U.Reggina 0-2

strambellidi Paolo Ficara - Ruolino di marcia. La Urbs Reggina mantiene un passo da piani alti in trasferta, andando ad imporsi sul campo del Siracusa nel posticipo del lunedì. A segno due dei sontuosi acquisti invernali. Gol capolavoro di Strambelli al 61', raddoppio di Baclet al 67' per una vittoria costruita nel secondo tempo ed ampiamente meritata. Massimo Drago può ritenersi soddisfatto del proprio esordio sulla panchina amaranto, al di là di una prestazione senza grossi picchi sul piano della qualità.

Al di là del prevedibile cambio di modulo, con un passaggio ad un 4-3-3 spesso trasformato in 4-5-1, abbastanza sorprendenti sono le scelte di formazione. Confente ha qualche problema, tra i pali ci va Farroni. Esordio per Gasparetto, in difesa fa coppia con Conson. Franchini è la novità a centrocampo, mentre Sandomenico si riprende una maglia da titolare in attacco. La coppia Raciti-Criaco sorprende ancor di più: fuori Parisi e Vazquez, 4-4-1-1 abbastanza abbottonato.

Nella prima frazione gli amaranto spingono poco e pungono ancor meno. Per Farroni però si registrano solo un paio di interventi classificabili come ordinaria amministrazione. Prima dell'intervallo, Zibert rimane con la caviglia piantata nello sbarrare la strada ad una percussione di Palermo: gli subentra Salandria. Già all'inizio del secondo tempo si nota un altro piglio da parte degli ospiti, il gol è nell'aria.

Il sinistro di Strambelli è caldissimo. Prima una sventagliata precisa che finisce sul piede di Sandomenico, poi sugli sviluppi della stessa azione spunta il coniglio dal cilindro: l'ex Matera e Potenza raccoglie a ridosso della bandierina, sfoderando una parabola che crediamo voluta. Siluro imprendibile per effetto, forza e precisione: gol spettacolare, l'unico peccato è che venga segnato in Serie C anziché su palcoscenici più importanti. Lo stesso Strambelli avvia la ripartenza del raddoppio: tocco morbido verso Franchini, scatto in profondità a bruciare Fricano, poi l'ex Sassuolo tutto solo da destra chiede a Baclet di spingere in rete lo 0-2 al 67'.

Solo a 10 minuti dal termine Raciti si ricorda di avere Vazquez, ma per il Siracusa ormai è tardi. La Urbs Reggina si riprende il quinto posto in classifica, e giovedì sera proverà a sfruttare il turno interno col Potenza per rinsaldare la posizione in previsione di un ulteriore handicap. Felicissima la scelta di Drago circa la fiducia a Franchini, che ha aggiunto qualità ed imprevedibilità a centrocampo. Per il resto, questo il commento del tecnico al fischio finale: "Sulla prestazione dobbiamo migliorare molto, non si può incidere dopo una settimana di lavoro – ha dichiarato Drago a Rai Sport - Frenetici nella prima frazione, abbiamo dato al Siracusa la possibilità di farci male". Nessuno è perfetto.