Calcio
 

Commisso a Reggina Tv: "Senza stadio non ci sono ricavi. Mi auguro di vedere la Reggina in A"

commissoUn calabrese impegnato da sempre ad alti livelli, adesso anche nel calcio. Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, si è concesso ai microfoni di Reggina Tv in diretta da New York.

Inevitabile il primo commento sul lockdown mondiale: "Mai in vita mia ho visto una cosa del genere. Abbiamo un'azienda con 4.500 dipendenti negli Stati Uniti, facciamo televisione ed è importante per la gente. Nel mondo dello sport è tutto chiuso. Io sono a New York. Mio figlio è a Firenze, i miei cugini sono a Marina di Gioiosa Jonica".

E dunque Commisso ha parlato della squadra del suo capoluogo: "So che la Reggina sta andando molto bene e forse andrà in B. Spero che arrivi il più presto possibile in Serie A, mi farebbe molto piacere".

Poi i programmi per la Fiorentina: "Dal primo giorno abbiamo investito per creare il miglior centro sportivo d'Italia. E ho anche detto che se non si fa lo stadio, si dimezzano i ricavi. Dieci anni fa la Fiorentina realizzava 100 milioni di euro, ora siamo scesi a 93 mentre gli altri sono andati avanti. Juventus, Atletico Madrid, Tottenham e Manchester City sono andati avanti grazie allo stadio nuovo. Senza ricavi non si possono comprare giocatori. E senza buoni giocatori non si può competere in Europa. Non si può andare avanti con gli stadi di 90 anni fa. Le auto di 90 anni fa stanno nei musei".