Catanzaro
 

Domani a Lamezia Congresso fondativo calabrese di Sinistra Italiana

"L'Alternativa c'è anche in Calabria" e si manifesterà domani, Sabato 22 Aprile, al Grand Hotel Lamezia dalle ore 9.30, al Congresso fondativo calabrese di Sinistra Italiana". Lo scrive la stessa Sinistra Italiana in un comunicato stampa.

"E per costruire un fronte unico per un progetto di governo alternativo e di radicale cambiamento sono stati invitati le Organizzazioni sindacali, il partenariato sociale, le forze politiche della sinistra, le Associazioni e i movimenti, i comitati di lotta e i coordinamenti in difesa dell'ambiente e della Costituzione, personalità della cultura, impegnate nel sociale e in difesa della legalità.
Insomma, Sinistra Italiana della Calabria pensa di lavorare con tutti questi soggetti, singoli o associati, per costruire un pensiero autonomo di Sinistra nella regione, una Sinistra che non sia identitaria, ma progettuale e di governo, che sia autonoma rispetto alle esperienze degli ultimi anni di centrosinistra, anzi alternativa, che riesca a stare tra la gente, nei luoghi di lavoro e nei luoghi della cittadinanza per rappresentare interessi e bisogni di una popolazione messa alle strette e impoverita da anni di politiche liberiste e scelte impopolari e classiste.
Ora si richiede un vero e proprio cambio di passo, una sterzata a sinistra per politiche che vanno incontro alle esigenze di sviluppo del territorio e di miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini calabresi. Di questo vuol farsi carico Sinistra Italiana, che muove i primi passi anche in Calabria.
Per questo ha scelto, come prime iniziative pubbliche, di stare a fianco dei lavoratori del Porto di Gioia Tauro che difendono il posto di lavoro e le prospettive di rilancio delle attività portuali, delle popolazioni che lottano contro l'allargamento abnorme della discarica di Scala Coeli, dei compagni di Lamezia T. che denunciano e richiedono trasparenza dopo lo scandalo SACAL, delle popolazioni dell'Alto Jonio cosentino che denunciano il ritiro del progetto e del finanziamento del Megalotto della SS 106".

"Il Congresso che si tiene domani, al quale sono stati invitati anche il Presidente della Giunta regionale e il PD calabrese, vuole essere una sede di confronto sulle scelte necessarie per il rilancio di politiche serie sulle tematiche più importanti quali il lavoro, la salute, il territorio, l'ambiente e sui ritardi nell'azione di governo della Regione. Ma anche, e soprattutto, l'obiettivo essenziale è quello di costruire un coordinamento permanente delle forze politiche, delle Associazioni e dei Movimenti per gettare le basi di un progetto comune, unitario della Sinistra ampia anche in Calabria".