Catanzaro
 

Catanzaro: il 30 ottobre la firma del contratto per la ingegnerizzazione delle reti idriche

Catanzaro Comune 500Lunedì 30 ottobre, al dipartimento lavori pubblici della Regione, il raggruppamento temporaneo di imprese composto da BM tecnologie industriali-Idrostudi-Tae-Acque chiare acquedotto Chiarella, firmerà il contratto d'appalto per l'ingegnerizzazione delle reti idriche di distribuzione urbana nella città di Catanzaro.

I lavori, banditi dalla Regione, prevedono un importo complessivo di 4 milioni 261mila euro circa e riguardano anche la manutenzione straordinaria e l'infrastrutturazione delle reti funzionali al miglioramento della gestione del servizio di distribuzione idrica e alla riduzione delle perdite nel capoluogo attraverso vari tipi di interventi. In particolare verranno effettuati il servizio di ispezione perdite e la successiva riparazione delle perdite individuate, la sostituzione delle condotte ammalorate, la sostituzione e l'installazione di valvole e saracinesche, la realizzazione di postazioni di misura e controllo delle portate e delle pressioni, l'infrastrutturazione necessaria per la distrettualizzazione della rete (Dma-Pmz), la realizzazione di nuove condotte funzionali alla distrettualizzazione e al pressure management, l'installazione e sostituzione di contatori idrici per gli utenti finali, e diverse altre attività di manutenzione della rete di distribuzione.

Dal momento della firma del contratto, le imprese avranno a disposizione 660 giorni per eseguire i lavori.

"È una risposta concreta, molto forte alle criticità evidenziate continuamente dalla rete di distribuzione idrica del capoluogo – ha affermato il sindaco Sergio Abramo -. Con questo corposo intervento si prevedono risultati importanti sul fronte della razionalizzazione del servizio grazie, soprattutto, a un'incisiva azione di riduzione delle perdite, che è una delle più gravi carenze del sistema di distribuzione idropotabile di Catanzaro. Verrà così aumentata l'efficienza e l'efficacia di tutto il sistema e si potranno avere risparmi notevoli, anche economici, abbattendo la dispersione idrica ed eliminando gli sprechi".