Catanzaro
 

Istituto Einaudi di Lamezia Terme: Dirigente scolastico, docenti e personale Ata si rivolgono alla Provincia: “Garantire urgentemente la sicurezza dell’Istituto”

"Rimaniamo basiti e sconcertati di fronte ai ripetuti atti delinquenziali perpetrati ai danni dell'Istituto Einaudi di Lamezia Terme. Furti e danneggiamenti ad apparecchiature e materiale didattico di ogni genere si sono verificati anche negli ultimi giorni ponendo in evidenza la totale mancanza delle necessarie condizioni di sicurezza per l'edificio scolastico". E' quanto affermano in una nota congiunta il dirigente scolastico Rossana Costantino, docenti e personale Ata.

"E' necessario - aggiungono - che le istituzioni preposte facciano sentire la loro voce e, soprattutto, diano concretezza a tutti quegli interventi necessari per garantire la sicurezza dell'Istituto. Cedere il passo di fronte ad azioni delinquenziali ed a soprusi di ogni genere è assolutamente inaccettabile. Non è possibile assistere inerti ad attacchi vandalici, ben otto furti negli ultimi tre mesi, che ledono il diritto allo studio dei ragazzi e minano il fondamentale ruolo della scuola che è diretto alla formazione e all'educazione degli studenti. Chi come noi vive quotidianamente e crede in questi valori e nella crescita culturale e sociale degli studenti non può tollerare minimamente le operazioni criminali che si stanno verificando da tempo ai danni dell'istituto".

"Ci auguriamo - concludono dirigente scolastico, docenti e personale Ata – che la Provincia di Catanzaro ed il Presidente Bruno intervengano prontamente e con estrema urgenza per garantire, come promesso da tempo, le condizioni di sicurezza dell'Istituto Einaudi. La predisposizione di adeguati sistemi di allarme e video sorveglianza potrebbero porre un deciso argine a quanto è accaduto negli ultimi tempi".