Catanzaro
 

Il presidente della Provincia di Catanzaro all’iniziativa per i 45 anni del Consorzio della Libera Università

"L'Università di Catanzaro è diventata una straordinaria realtà, un'eccellenza di livello internazionale grazie ad importanti risultati ottenuti sia nel campo della didattica che della ricerca. Il rapporto tra la Provincia di Catanzaro e l'Ateneo 'Magna Graecia' si è andato consolidando negli anni, con un percorso proficuo che ha favorito l'ulteriore integrazione di questa fondamentale istituzione nel territorio: la sua crescita è di fondamentale importanza per il Capoluogo di Regione, per la Provincia e per l'intera regione". E' quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, all'iniziativa svolta questa mattina nell'Aula magna dell'Università Magna Grecia di Catanzaro in occasione dei 45 anni del Consorzio della Libera Università, l'organismo da cui ha poi preso forma l'attuale Ateneo.

"E noi vogliamo fare la nostra parte – ha affermato ancora il presidente Bruno aprendo il giro degli interventi dopo il Magnifico Rettore De Sarro - portando il nostro contributo: la Provincia di Catanzaro finanzierà quattro borse di studio annuali da destinare a coloro i quali abbiamo conseguito il titolo di dottorato di ricerca e/o diploma di specializzazione presso l'Università di Catanzaro ai fini dello svolgimento di un periodo di formazione e di ricerca all'estero per dodici mesi in Università o Istituzioni pubbliche o private di elevato e riconosciuto prestigio scientifico. L'accordo di programma è stato firmato con il Magnifico Rettore, che ringrazio per il grande lavoro che sta facendo, al quale garantiamo una sempre più stringente collaborazione nella direzione della crescita dell'Ateneo perché se si potenzia l'Università cresce il territorio. Un'intesa davvero importante – ha concluso il presidente della Provincia di Catanzaro - quella sottoscritta per le borse di studio, per cui voglio ringraziare in particolare il dottor Bono e il professore Donato che hanno dato impulso all'avvio del percorso che ha portato a questo risultato". Nel salutare e ringraziare tutti, il presidente Bruno ha voluto rivolgere un pensiero anche al professore Aldo Quattrone che ha guidato l'Università fino allo scorso anno, e al professore Arturo Puija che "dà un contributo fondamentale con l'attività della Fondazione UMG. Con Quattrone e Pujia abbiamo realizzato un importante progetto volto a promuovere attività di orientamento e di informazione sui temi dell'occupazione in favore degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado".