Catanzaro
 

Caraffa (Cz), “Se la ami la cambi” incontra i cittadini: “Il fallimento totale di Sciumbata si evince dal caso Grassetto”

Il movimento politico "Se la ami la cambi" ha svolto sabato sera un'assemblea pubblica durante la quale si è discusso dell'operato svolto durante il primo anno di opposizione. Ha moderato i lavori Domenico Fimiano ed hanno relazionato Raffaele Fimiano ed Andrea Mazzei. Il primo si è soffermato sull'attività svolta sotto l'aspetto politico discutendo di "tutti i fallimenti di Sciumbata tali da dichiararne l'acclarata manifesta incapacità politico-amministrativo di guidare la nostra comunità". "Il fallimento di sei anni d'amministrazione – ha spiegato - é dato dalla bocciatura sonora da parte della Provincia di Catanzaro, della Regione Calabria e del presidente Mario Oliverio con la sua Giunta al progetto voluto e portato avanti da Sciumbata sulla Grassetto Costruzioni. Fallimento nel perseverare in una strategia bocciata dagli enti preposti e senza prendere in considerazione una dislocazione della parte sovvenzionata nel centro urbano". Fimiano ha spiegato "le bugie e le mezza verità del sindaco che vorrebbe scaricare proprie evidenti responsabilità sugli altri". Si è discusso della zona industriale che "dopo sei anni di abbandono ha portato sul piede di guerra 70 operatori presenti". Su tale problematica è stato anche accennato come "tale atteggiamento rischi di portare ad andare via le attività. Infatti, è di questi ultimi giorni la notizia del trasferimento di un'azienda dalla nostra zona". Il consigliere Mazzei, che ha invitato il sindaco a leggere i due decreti del Nucleo Vas durante una futura assemblea pubblica, si è soffermato sulle "negatività emerse dalla struttura tecnica di valutazione Vas come quelle sulla compatibilità urbanistica, sulla scelta delle piante, sulla previsione di una soluzione, sui servizi essenziali standard". Si é discusso, inoltre, anche delle altre tematiche denunciate dal movimento in questo anno: centro storico, strade interpoderali, finanziamenti persi, zona Zaccano, acqua, fida pascolo, scuola, taglio alberi in località Difesa, misure di compensazione parco eolico. Sono intervenuti dal pubblico: Nicola Petruzza, Luigi Ciambrone, Attilio Mazzei, Vito Puccio e Antonio Cristofaro. Il movimento ha annunciato che questo tipo assemblea avrà luogo in modo costante per garantire la condivisione dell'operato con i cittadini in modo partecipativo.