Catanzaro
 

Catanzaro, quarta tappa del tour di “Cambiavento”: “Quartiere Corvo ennesima area abbandonata”

Quarta tappa del Tour Cambiavento. Questa volta il quartiere interessato è il Corvo. "Non saranno certamente contenti , forse perché non invitati o perché forse, è il caso di dirlo, non interessati, i capigruppo di maggioranza, ma noi intendiamo proseguire "imperterriti" per vedere quali disagi giornalmente incontrano i concittadini. Capiamo bene che le elezioni sono lontane e perciò non c'è l'esigenza, da parte di una certa politica, di visitare quelle zone difficili dove la vicinanza delle istituzioni dovrebbe essere costante e non limitata ad ogni quinquennio. A noi di Cambiavento - a noi pretoriani- piace farla così la politica, tra la gente, fermare le persone, guardarle in faccia e capire quali siano le necessità e le esigenze, si rassegnino i capigruppo di maggioranza!". Lo scrive in una nota "Cambiavento"

"Torniamo a noi e ad al quartiere Corvo, ennesima area abbandonata, luogo di interventi dettati dall'improvvisazione e dall'emergenza. Il consigliere comunale Gianmichele Bosco con altri componenti di Cambiavento non hanno potuto non soffermasi sulla presenza di spazi enormi ma poco sfruttati. Il palazzetto, fiore all'occhiello del quartiere e risorsa economica, è miseramente chiuso. Ci si chiede se mai potrà ospitare, come nel passato, artisti di fama. Ci risponderanno che a breve sarà riaperto ma noi non ci accontentiamo, non ci limitiamo a vederlo riaperto.

Lo vogliamo vedere funzionante come un tempo. Vogliamo che ritorni a trainare l'economia di un quartiere che stenta a riprendersi. Ma non è finita qui! Parchetti inaugurati ed abbandonati, uno su tutti il parchetto denominato "Il giardino dei frutti dimenticati". Pur se inaugurato dai Giovani di Forza Italia , versa in uno stato di completa inaccessibilità. Ci diranno, quelli della maggioranza, che le periferie, in vista dei finanziamenti brilleranno di luce propria, noi lo speriamo ma non ci crediamo e speriamo vivamente che gli unici a brillare di luce propria non siano solo gli investitori".