Catanzaro
 

Catanzaro, Ust Cisl e Fp Cisl: "Ferie a collega per stare vicino al figlio malato, lavoro è anche solidarietà"

"Precarietà. Incertezza. Dolore. E, a volte, morte. Parlando di lavoro, la cronaca quotidiana si riempie di queste parole. Eppure da ieri possiamo affermare che lavoro è, anche, sinonimo di solidarietà". Inizia così la nota del Segretario Generale della UST CISL MAGNA GRAECIA Francesco Mingrone e del Segretario Generale della FP CISL MAGNA GRAECIA Luigi Tallarico rispetto alla vicenda dei dipendenti del Sant'Anna Hospital che hanno donato le ferie non godute ad una collega consentendole di stare vicino al figlio sottoposto a cure molto delicate. "Leggendo questa storia- hano detto Mingrone e Tallarico si riempie il cuore. Perché è una storia che ci dice che esiste ancora tanta umanità e solidarietà. Ciò a dimostrazione che il lavoro può regalare amicizia, fratellanza e affetto".

Ed ancora hanno aggiunto: "La nostra organizzazione sindacale, a tal proposito, è stata protagonista, anche in occasione del rinnovo dei contratti di tutto il pubblico impiego, nel chiedere ed ottenere l'inserimento di specifico articolo contrattuale, "Ferie e riposi solidali", che regolamenta la cessione, su base volontaria ed a titolo gratuito, di una quota di ferie ad altro dipendente della stessa azienda o ente che abbia necessità di prestare assistenza a figli minori che necessitano di cure costanti per particolari condizioni di salute. Ciò dimostra la sensibilità e lungimiranza di tale scelta sperando che i livelli aziendali, sia del settore pubblico che privato, facciano tesoro di questa opportunità inserendone e promuovendone l'utilizzo attraverso la contrattazione di secondo livello".