Catanzaro
 

Maltempo, bimbo disperso nel Lametino: i tecnici del Cnr utilizzeranno georadar

Vigilidelfuocomaltempo1Ancora senza esito le ricerche del bimbo di due anni ancora disperso a seguito dell'alluvione di giovedì scorso a San Pietro Lametino (Cz) in cui sono morti la madre trentenne del piccolo ed il fratellino di sette anni.

Le operazioni di ricerca stanno proseguendo a ritmo serrato ma nonostante il numero elevato di volontari presente sul posto, sono rese particolarmente difficili per via dell'enorme quantitativo di fango depositato durante il maltempo. Il capo della protezione civile regionale, Carlo Tansi, parlando con i giornalisti, ha annunciato l'arrivo di personale specializzato del Cnr che utilizzerrà uno specifico georadar.

."Siamo convinti - ha detto il responsabile della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi, parlando con i giornalisti a margine della conferenza stampa del presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati - che il bimbo sia finito sotto la spessa coltre di detriti accumulatasi a causa del nubifragio Sono ricerche molto complesse, ma non lasciamo nulla di intentato".