Catanzaro
 

Catanzaro, dal Consiglio comunale ok a istituzione ztl merci e a modifiche statuto Amc

Il Consiglio comunale, presieduto da Marco Polimeni, ha approvato le pratiche poste ai due ordini del giorno. La seduta è stata aperta dal minuto di silenzio in memoria delle vittime della tragedia di San Pietro Lametino su proposta dei consiglieri Procopi, Rotundo e Bosco, a cui è seguita la lettura di un pensiero da parte di Rotundo e Consolante. Il presidente Polimeni, tra le comunicazioni, ha reso noto che il nuovo vicepresidente della commissione urbanistica è il consigliere Angotti. Con ventuno voti favorevoli, quattro contrari e due astenuti è stato dato il via libera alla proposta illustrata dall'assessore alle attività economiche, Alessio Sculco, relativa a "Istituzione Ztl merci, modifiche e integrazioni al regolamento comunale per l'istituzione di stalli di sosta per il carico e scarico delle merci". Sono intervenuti i consiglieri Celia, Bosco, Merante, Riccio, Guerriero, Pisano, Praticò, Filippo Mancuso, Levato, Talarico, Sergio Costanzo, Ciconte, Rosario Mancuso.

Il consigliere Demetrio Battaglia, firmatario insieme a Manuela Costanzo, ha illustrato la proposta di legge ad iniziativa del Consiglio comunale di Catanzaro, quale assise di capoluogo di provincia,ex art. 39 dello statuto regionale e legge regionale n. 13/1983, recante misure di promozione e di riequilibrio di genere all'interno della legge elettorale regionale. Il presidente dell'assise Polimeni ha successivamente dovuto abbandonare l'aula per motivi personali ed è stato sostituito dalla vicepresidente Roberta Gallo. E' la prima donna a presiedere il consiglio comunale di Catanzaro nella storia della città.

Dopo la relazione dell'assessore Sculco, il Consiglio ha poi approvato con diciotto voti favorevoli e tre contrari la pratica concernente le modifiche allo statuto societario ex art. 16, comma 3, d. lgs 175/2016 della società partecipata Amc. Hanno preso la parola i consiglieri Sergio Costanzo, Merante - a cui è seguito l'intervento del sindaco Abramo - Bosco, Celia e Riccio.