Catanzaro
 

Catanzaro, l’assessore alle politiche sociali Concolino ha presieduto riunione con i rappresentanti dei Caf su bonus idrico

L'assessore alle politiche sociali Lea Concolino ha presieduto una riunione con i rappresentanti dei CAF convenzionati con il Comune di Catanzaro nell'ambito dei servizi relativi ai bonus sociali a beneficio dei cittadini. Il confronto si è incentrato, in particolare, sul bonus idrico, la misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale e per cui è possibile inoltrare domanda dallo scorso 1 luglio. Gli stessi Caf sono stati informati riguardo alla prossima pubblicazione dell'avviso per il rinnovo delle convenzioni inerenti i bonus sociali la cui scadenza è prevista al 31 dicembre. In particolare, è stata favorevolmente accolta la proposta di inserire nella nuova convenzione il bonus idrico.

Tale misura garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica dell'utente. Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti che sono parte di nuclei familiari con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro e, con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, se con almeno 4 figli a carico. Il bonus è riconosciuto per un periodo di 12 mesi a decorrere dalla data di inizio agevolazione riportata nella comunicazione di ammissione e in bolletta. Le domande per ottenere il bonus acqua possono essere presentate al proprio Comune di residenza e, a partire dalla stipula della nuova convenzione, anche agli sportelli CAF utilizzando gli appositi moduli disponibili sul sito web di ARERA, l'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.

L'assessore Concolino ha ringraziato i rappresentanti dei CAF intervenuti alla riunione per la collaborazione e la disponibilità dimostrate, garantendo la massima attenzione da parte del settore Politiche sociali a sostegno dei cittadini nell'ambito del segretariato sociale. A tal proposito, si è evidenziato che per le domande di accesso al Reddito di Inclusione (REI) – misura che con la legge di bilancio 2018 è stata estesa ad una più ampia platea di beneficiari – è attivo uno sportello dedicato presso gli uffici del settore in via Fontana Vecchia.