Catanzaro
 

Catanzaro, la fondazione Politeama ricorda il regista e critico cinematografico Mario Foglietti

"Sono trascorsi due anni dalla scomparsa di Mario Foglietti, ma il ricordo della sua alta figura di uomo e di intellettuale è ancora vivo nella memoria collettiva della città e in particolare di tutto il mondo della cultura cittadina e regionale. Il teatro Politeama, che gli è stato giustamente intitolato, prosegue oggi il suo cammino sulla scia indelebile che Mario ha tracciato, rafforzando sempre di più il suo ruolo di tempio della cultura e di centro di produzione."
E' quanto si legge in una nota diramata dalla Fondazione Politeama,a firma del presidente Sergio Abramo, del vicepresidente Nuccio Marullo, dei consiglieri di amministrazione Lodari, Tassone e Mascitti, del Sovrintendente Gianvito Casadonte, del direttore generale Aldo Costa e delle direttrici artistiche Massara e Santacroce, in occasione del secondo anniversario della morte dello storico Sovrintendente avvenuta l'8 novembre del 2016.

"Mario Foglietti è stato un grande giornalista, un impareggiabile uomo di cultura e di spettacolo, regista e scrittore, un intellettuale poliedrico insomma, ma soprattutto una persona profondamente innamorata della sua città natale. Il suo contributo alla nascita e alla crescita del Politeama è stato decisivo. Mario credeva nei giovani e puntava, ogni volta che era possibile, sulla valorizzazione dei talenti calabresi. E' ciò che oggi la Fondazione vuole continuare a fare, rivolgendo un grato pensiero ad un uomo eccezionale che tanto ha fatto per la sua città".