Catanzaro
 

Catanzaro, Costanzo: "Università non sia terreno di scontro politico"

""L'Università Magna Graecia di Catanzaro non deve diventare terreno di scontro politico, ma piuttosto essere difesa e sostenuta perché rappresenta un'autentica risorsa per la città di Capoluogo e per i tantissimi giovani che scelgono di restare nella propria terra per studiare e affermarsi professionalmente. Il dibattito politico che è scaturito in merito ai numeri negativi che vedono l'ateneo catanzarese perdere posti nelle classifiche nazionali dovrebbe, perciò, concentrarsi su cosa è possibile fare per migliorare l'offerta formativa valorizzando le potenzialità a disposizione. Ritengo – come del resto su questo punto il gruppo di Forza Italia si è già espresso - che ogni tipo di confronto sia utile quando ad emergere siano le proposte fattive secondo quella logica dell'interesse comune a cui la politica deve tornare a guardare per riappropriarsi del contatto con i cittadini". Lo afferma la consigliera comunale Manuela Costanzo.

"L'Università Magna Graecia, fin dalla sua istituzione, è stata bacino di crescita per tanti studenti, me compresa, che hanno avuto la fortuna di poter frequentare le lezioni a pochi chilometri da casa. E' doveroso, quindi, adottare una posizione il più possibile unitaria che abbia al centro il solo obiettivo di sostenere e difendere l'Università, facendone valere le ragioni e i meriti a tutti i livelli. Impegno che, in particolar modo, deve riguardare la Facoltà di medicina che sul territorio regionale ha sede unicamente nell'Ateneo di Catanzaro e che ha bisogno di una visione programmatica ampia e condivisa per poter tornare ad occupare le posizioni che merita".