Catanzaro
 

Comunali Lamezia, Sofo (Lega): “Non possiamo sostenere Pegna, definì Salvini un 'bullo spocchioso'”. Forza Italia: "Candidato sindaco di alto profilo"

Pegna Ruggero 1"Credo che la Lega calabrese debba rivedere la decisione di sostenere Ruggero Pegna a candidato sindaco di Lamezia" per il centrodestra. A scriverlo, su facebook, è l'attivista della Lega Vincenzo Sofo. L'europarlamentare, eletto nella circoscrizione Sud (ma sospeso dalla carica in attesa della Brexit), spiega così la sua posizione: "Siamo un movimento il cui leader Salvini si batte strenuamente per la difesa dei confini, contro le politiche immigrazioniste e il traffico di migranti, subendo per questo richieste di processi e accuse di sequestro di persona. Sostenere chi si è schierato pubblicamente in favore delle provocazioni delle Ong e del modello-Riace di Mimmo Lucano, definendo Salvini un "bullo spocchioso", sarebbe un tradimento al nostro leader e ai nostri sostenitori. Alle europee – scrive ancora Sofo - 165.000 calabresi ci hanno votato implorandoci di portare anche in questa terra il cambiamento per il quale si batte Salvini in Italia. E noi dobbiamo offrire loro una classe politica nuova, che abbia la volontà e la capacità di battersi per esso".

All'intervento del leghista ha replicato Francesco De Sarro, vicecoordinatore di Forza Italia della provincia di Catanzaro, definendo le dichiarazioni di Sofo "inopportune sia nei contenuti che nei metodi usati".
"Abbiamo scelto Ruggero Pegna - osserva De Sarro - perche' rappresenta un candidato sindaco di alto profilo etico, sociale e morale, che si e' tra l'altro contraddistinto, in questi anni, per iniziative a valenza culturale di estrema rilevanza su tutto il panorama regionale. Un professionista di qualita', apprezzato e conosciuto in tutta Italia e all'estero, che ringraziamo per aver accettato la nostra proposta di guidare una citta' importante come Lamezia Terme. Non potevamo effettuare una scelta migliore. Ruggero Pegna sintetizza alla perfezione quei requisiti necessari per svolgere un ruolo amministrativo improntato su legalita', trasparenza e idee progettuali. Un profilo al di sopra delle parti e dei partiti che tra l'altro e' stato sempre vicino all'area cattolica, moderata e di centrodestra. Per questo non comprendiamo le dichiarazioni di Sofo, tra l'altro effettuate a ridosso della scadenza del 12 ottobre, ultimo giorno utile per la presentazione delle liste". "L'attivista Sofo, che invitiamo a Lamezia Terme - conclude De Sarro - avra' modo di constatare e rendersi conto della bonta' della scelta effettuata dalla coalizione di centrodestra. Insieme a Ruggero Pegna siamo estremamente determinati a perseguire un cammino virtuoso puntando sulla crescita sociale, culturale ed economica della nostra citta'".

 

"In riferimento alle affermazioni del promoter Ruggero Pegna ('tutti i partiti della coalizione di centro destra'), riteniamo utile fare chiarezza, in quanto oggi lui e' candidato per una parte del centro-destra lametino. Noi del Nuovo Cdu di Lamezia, pur mantenendo tale collocazione nell'ambito nazionale e regionale, non sosteniamo Ruggero Pegna, in quanto riteniamo la sua, si e' letto anche tanto negli ultimi giorni sui giornali, una scelta calata dall'alto e qui a Lamezia, solo condivisa da alcuni partiti del centro-destra". Lo affermano, in una nota, il coordinatore ed il presidente cittadino di Lamezia Terme del Nuovo Cdu, Giancarlo Muraca e Giuseppe Muraca. "Una decisione, appunto, non solo assunta da alcuni dei protagonisti (spesso in negativo) della politica lametina e catanzarese degli ultimi venticinque anni - aggiungono Giancarlo e Giuseppe Muraca - ma fatta senza chiarezza e lontana dalle regole proposte e stabilite in precedenza. Il nostro progetto era quello di andare oltre gli steccati ideologici dei partiti per pensare solo al bene della Citta'. Il tutto per creare un'osmosi intergenerazionale tra le migliori energie dei partiti e della societa' civile, del mondo del volontariato e di quello produttivo. Ecco perche' abbiamo scelto il progetto che vede una sintesi tra uomini e donne che mettono al primo posto il bene della citta' e della collettivita' e non egoistici desideri comunali o regionali". "Ecco perche', noi del Nuovo Cdu - concludono - abbiamo scelto, con lealta' e coerenza, di dare il nostro contributo, con nostri candidati, alle liste che sostengono a sindaco l'avvocato Paolo Mascaro".