Catanzaro
 

Attivazione corsi per insegnanti sostegno all’Umg, Praticò: “A breve la pubblicazione dei bandi, vinta una mia battaglia lanciata un anno fa e sostenuta da tutto il Consiglio comunale”

"La pubblicazione dei bandi per l'accesso ai corsi di formazione per insegnanti di sostegno, che l'Università Magna Graecia farà a breve, è senz'altro un'ottima notizia per la città capoluogo e per lo stesso Ateneo catanzarese".

Lo ha affermato il capogruppo di Catanzaro da vivere, Ezio Praticò, sottolineando "quanto sia stato importante il segnale che il sindaco Sergio Abramo e tutto il Consiglio comunale di Catanzaro hanno lanciato, su una mia proposta accolta all'unanimità, circa dieci mesi fa: è la dimostrazione che la politica, quando è costruttiva, sa essere realmente un aiuto concreto allo sviluppo di un territorio".

Il consigliere Praticò ha voluto ribadire come l'autorizzazione all'attivazione dei corsi abbia "garantito un ulteriore riconoscimento al ruolo fondamentale che l'Umg svolge all'interno della regione: con 220 posti riconosciuti l'Università potrà adesso contribuire alla formazione di quel personale di cui le nostre scuole, in Calabria come in tutta Italia, non possono fare a meno".

Le prove preselettive dovrebbero tenersi a inizio aprile. "Grazie anche all'interessamento del Consiglio comunale di Catanzaro è stato sanato quello che lo scorso aprile avevo definito un vulnus per gli insegnanti di questa città e della fascia centrale della Calabria – ha aggiunto Praticò -, e sono assolutamente soddisfatto, e con me lo sono tutti quei docenti che mi avevano segnalato una problematica che, se non corretta, come adesso è avvenuto, avrebbe penalizzato centinaia di professionalità di questo territorio a tutto vantaggio degli Atenei di Cosenza e Reggio Calabria. Si è sanata una frattura – ha concluso il capogruppo di Catanzaro da vivere – ristabilendo una corretta perequazione all'interno della regione e dando modo a tutti i docenti interessati di aumentare le proprie competenze, su un nodo di stretta attualità come quello del sostegno, senza dover essere costretti a spostamenti troppo svantaggiosi".