Cosenza
 

A Vaccarizzo Albanese (Cs) la 35esima edizione della rassegna del Costume Arbëreshë

Testimonianza, archivio vivo, dialogo delle radici, contaminazioni, trasmissione, dimora in movimento, co-presenza, spartenza. Sono, queste, le coordinate lungo le quali si muove il percorso immersivo e multimediale, emotivo e suggestivo, alla scoperta della cultura arbëreshë del progetto Radio noMade in Arberia, che sarà presentato, questa sera sabato 12 agosto a Vaccarizzo in occasione della 35esima edizione della rassegna del Costume Arbëreshë. – Gruppi folkloristici, via dei ricami e street food, l'appuntamento è con l'identità.

Radio noMade sarà presente a Vaccarizzo Albanese venerdì 11 e sabato 12 agosto. È una struttura mobile nella quale 4 attori guideranno i visitatori in un'esperienza unica ed irripetibile. Il metodo è quello del teatro dei sensi di Enrique Vargas che prevede che gli spettatori entrino in contatto con l'opera uno per volta e ad occhi chiusi. L'obiettivo è quello di rinarrare la memoria collettiva in maniera innovativa e originale e far sì che tutte le generazioni vi si possano riconoscere.

Il progetto è stato presentato per la prima volta a Tirana per Mediterranea 18 Young Artists Biennale.

Dal diadema nuziale al velo, dalla camicia dai preziosi merletti, alla lunga gonna a fitte pieghe, fino alla cintura. Sono i dettagli a fare la differenza del costume di gala, del giornaliero e del costume di mezza festa protagonisti della 35esima rassegna del Costume Arbëreshë promossa dall'Esecutivo guidato da Antonio Pomillo.

Musica, folklore, enogastronomia tipica, artigianato. L'evento identitario che si avvale del patrocinio di Slow Food Calabria, prevede la presenza dell'agrichef ed imprenditore del food Enzo Barbieri che presenterà piatti Street Food legati alla tradizione e al territorio arbëreshë.