Cosenza
 

Cosenza, spacciava droga in locali pubblici: Daspo urbano per 56enne

Il Questore di Cosenza, Giancarlo Conticchio, ha irrogato un Daspo Urbano ad un uomo di 56 anni, S.M., che, in due, occasioni, aveva ceduto cocaina ed eroina ad altre persone, in locali pubblici.

Si tratta di una misura innovativa: all'uomo e' stato vietato l'accesso ai locali pubblici o lo stazionamento nelle loro immediate vicinanze. Per due anni non potra' neanche accedere nelle sale di scommesse e sale da gioco ubicati nel comune di Cosenza. Inoltre gli viene fatto obbligo di presentarsi alla Questura di Cosenza in determinati giorni e ore della settimana e dovra' far rientro nella sua abitazione entro e non oltre le ore 21, per poi uscirne non prima delle ore 7. Non potra' neanche allontanarsi da Cosenza senza averne dato comunicazione alla polizia e solo per gravi motivi. "Si tratta - spiega all'Agi il questore, Giancarlo Conticchio - della prima applicazione di questo provvedimento, uno strumento in piu' a disposizione della lotta al fenomeno, purtroppo diffuso, dello spaccio di stupefacenti.