Cosenza
 

Cosenza, Morra: "Su asili, Tar conferma nostri dubbi"

«Nei giorni scorsi avevamo evidenziato diverse possibili irregolarità sulla questione degli asili nido di Cosenza, il Tar Calabria conferma i nostri dubbi sospendendo l'assegnazione dell'appalto per la gestione degli asili. Questa vicenda ci fa comprendere, purtroppo, quanto sia necessario il controllo dei cittadini sulle proprie amministrazioni che spesso commettono errori, o veri abusi, a discapito della collettività ma, verosimilmente, a favore di logiche clientelari. Non si spiegherebbero, altrimenti, gli errori lampanti nella gestioni di molti appalti» - lo afferma il Portavoce al Senato Nicola Morra del MoVimento 5 stelle dopo la decisione del Tar, il pentastellato prosegue - «Siamo felici che il Tar con questa sentenza riconosca le ragioni dell'azienda che aveva avviato il ricorso, lo siamo meno perché quanto accaduto sembra quasi un déjà-vu già vissuto con il bando del 2014 per l'assegnazione dei medesimi servizi» - ricordiamo che nel 2014 l'appalto per gli asili nido fu assegnato alla stessa azienda vincitrice nel 2018, e anche allora furono sollevate questioni di irregolarità costringendo di fatto il Comune al ritiro del bando in autotutela.

Il Senatore Morra sferra un attacco durissimo contro l'amministrazione cosentina: «Sebbene il TAR rimandi a Settembre la decisione di merito, l'ordinanza del 20 Aprile certifica modalità allarmanti, del Comune di Cosenza, nella gestione soprattutto di appalti e interessi reali dei cittadini perché, stanti così le cose, in troppi ambiti quest'Amministrazione sembrerebbe lontana anni luce dall'affermarsi di prassi di trasparenza e legalità» - infine Morra conclude - «Allo stesso modo, per quanto mi riguarda, indigna il sottrarsi dei responsabili dell'Ente Comune alle proprie responsabilità gravi, addirittura attaccando chi cerca solo di mettere a disposizione la propria azione politica a tutela dei cittadini»