Cosenza
 

Cosenza, successo della Giornata FAI:il plauso del consigliere comunale Giuseppe D'Ippolito

Un plauso particolare è stato rivolto dal consigliere comunale Giuseppe D'Ippolito ai volontari del Gruppo "FAI Giovani" di Cosenza per il successo della giornata organizzata ieri alla scoperta dell'Acquedotto del Merone e del Parco delle Rimembranze, luoghi della memoria della nostra città e particolarmente suggestivi, sia per la collocazione panoramica che per la caratteristica architettura.

"Il merito dell'iniziativa dei volontari del FAI di Cosenza – ha sottolineato il consigliere Giuseppe D'Ippolito – è stato quello di aver condotto oltre 500 persone in una sola giornata alla riscoperta di luoghi della città quasi dimenticati e i cui servizi sono sconosciuti ai più. L'Amministrazione comunale – ha aggiunto D'Ippolito – ha supportato l'evento anche grazie alla disponibilità dell'ing.Renato Cerzosimo, del settore infrastrutture di Palazzo dei Bruzi, che si è rivelato un ottimo cicerone per tutti i fruitori dell'evento".

I partecipanti hanno potuto visitare, grazie all'iniziativa, che rientrava nelle Giornate FAI d'autunno, evento nazionale a sostegno della campagna di raccolta fondi "Ricordati di salvare l'Italia", l'Acquedotto del Merone, risalente al 1932 e ubicato sulla panoramica collina di Muoio. L'elevata posizione ispirò il prospetto castellano per esaltarne la fondamentale importanza nel contesto dei servizi urbani. L'architettura dell'impianto, composto dal grande serbatoio interrato e dalle camere di manovra, riflette una mescolanza di stile neogotico e neorinascimentale. Il Merone fu completato con il vicino Parco delle Rimembranze, dove i cosentini erano soliti passeggiare a partire dagli anni '30 e dove ieri hanno avuto modo di tornare o di ritrovarsi per la prima volta. Il consigliere Giuseppe D'Ippolito, alla luce del successo dell'iniziativa, ha proposto all'Amministrazione comunale di dar vita ad un nuovo protocollo d'intesa con il FAI di Cosenza, mettendo in campo il nuovo regolamento dei beni comuni, di recente approvazione.