Cosenza
 

Giornata mondiale contro il diabete, a Castrovillari (Cs) iniziative di sensibilizzazione e informazione fino al 18 novembre

La Giornata mondiale di lotta al diabete - istituita nel 1991, che si celebra ogni 14 novembre , data di nascita di Frederick Banting il quale nel 1922 assieme a Charles Best ha scoperto l'insulina- viene vissuta quest'anno a Castrovillari con il Comune, il Lions Club, il Rotary, la Croce Rossa, l'Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza– Reparto di Pediatria Ospedale di Castrovillari Centro facente parte della rete diabetologia pediatrica calabrese- e la Farmacia Caterini Filpo, oltre che con la collaborazione della Pollino Gestione Impianti grazie alla quale sino a domenica 18 novembre il palazzo di città, la sera, è illuminato di blu al fine di richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sull'importante iniziativa di sensibilizzazione a più voci che si sta realizzando in tutt'Italia.

Lo ha reso noto il presidente del Consiglio comunale del capoluogo del Pollino, il medico Piero Vico, ricordando tra l'altro che "proprio domenica l'azione sinergica , a tutela della salute, verrà supportata anche da una postazione prelievo, in piazza Municipio, assistito da personale della Croce Rossa e da diabetologi locali del Reparto di Pediatra dell'Ospedale al fine di sottoporre gratuitamente alla misurazione della glicemia e della pressione arteriosa grandi e piccoli."
Un punto di screening, a disposizione dalle ore 9 alle ore 13, con l'obiettivo di sostenere il controllo e la cura del diabete nonché di tenere a bada le sue complicazioni dando man forte alla ricerca.
Una Giornata a servizio della salute, della comunità, realizzata con dedizione da tutti i soggetti partecipanti per la lotta al diabete e per prevenire, con la divulgazione, questa insidiosa malattia, mettendo a disposizione della collettività professionalità dedicate.
La profilassi, infatti, è fondamentale. Implicare, poi, i giovani è ancora più rilevante per mutuare questo approccio.
Il diabete, malattia del secolo a causa pure degli stili di vita, è una di quelle malattie in crescita che attualmente-riferiscono studi specifici- colpisce milioni di persone tra tutte le razze, di ogni ceto sociale ed età. Non a caso quasi un adulto su due ne è interessato. Ciò, naturalmente, è un fattore preoccupante per una serie di ricadute. Per questo l'iniziativa e lo screening servono non solo per divulgare e far rendere conto dell'insidiosità della malattia quanto per poter identificare più persone possibili che possono soffrire di questa , le quali ancora non lo hanno scoperto, indirizzandole verso specialisti che li possano seguire dando gli opportuni consigli per diagnosticare il prediabete e il possibile sviluppo dello stesso.
Per questa trait d'union a servizio delle persone i presidenti Michele Martinisi, per i Lions, e Carmine Pignataro, per il Rotary, ringraziano sentitamente l'Amministrazione Comunale, la Croce Rossa, l'ASP con il Reparto di Pediatria di Castrovillari, la Pollino Gestione Impianti e la Farmacia Caterini Filpo per l'immediata disponibilità e la collaborazione nell'organizzare l'iniziativa la quale non poteva fare a meno di più soggetti per affermare l'unità d'intenti anche in questi momenti di cittadinanza attiva.