Cosenza
 

Rende (Cs), piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Iantorno: “documento strategico per gestione virtuosa dell’Ente”

Sfiora gli otto milioni di euro il valore dei beni inseriti - e solo in parte valutati dal competente Ufficio - nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari approvato dal Consiglio Comunale di Rende nell'ultima seduta del 14 novembre 2018 con il voto favorevole anche di una parte della Minoranza. L'elenco aggiornato comprende 31 partite tra terreni e fabbricati ora classificati come patrimonio disponibile che potrà essere quindi venduto, dato in locazione mediante concessione e/o gestione oppure essere donato.
Il documento ha una forte valenza strategica, con esso il Municipio mette nero su bianco i beni non più rispondenti alle finalità istituzionali: rappresenta uno dei tre principali strumenti a disposizione dell'Ente per realizzare gli obiettivi politici e rilanciare l'azione amministrativa in uno alla efficiente ed efficace gestione finanziaria e tributaria e quella del contenzioso legale. La realizzazione del piano, così come imposto da specifica normativa, sarà posta a garanzia della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale cui l'Ente risulta sottoposto con particolare riguardo alla copertura dei rischi da soccombenza nel contenzioso pendente: la vicenda del fallimento Valle Crati S.p.A. ne è la prova attuale più dura. Le prime procedure sono già iniziate, in corso con l'Università degli Studi della Calabria la definizione bonaria dello storico contenzioso relativo alla vendita del terreno ricadente nella zona ex C UD a Commenda. Quasi conclusa la cessione dei terreni nell'area adiacente il supermercato Conad. In vendita anche l'edificio sito in piazza Matteotti, la zona è stata recentemente interessata da lavori di riqualificazione. Sono circa 130 i box auto di proprietà del Comune ricadenti nella zona di Villaggio Europa, che da domani potranno essere acquistati con diritto di prelazione da parte degli assegnatari. Sempre nella zona di Villaggio Europa si trovano i magazzini del centro commerciale da destinare a supermercato, il cui disciplinare di gara, per l'affidamento mediante contratto di locazione con opzione d'acquisto dell'immobile, è già pubblicato sull'albo pretorio.

Rientra nel piano delle valorizzazioni immobiliari l'impianto sportivo del centro storico, la struttura dovrà essere riqualificata attraverso interventi mirati a rendere agibili e utilizzabili i campi di gioco, i servizi igienico-sanitari e gli spazi di svago nel rispetto del regolamento per la gestione degli impianti sportivi che classifica la medesima struttura come impianto sportivo con finalità sociali. Saranno, infine, donati alle istituzioni religiose gli immobili di carattere religioso: la Chiesa della Santissima Trinità, il Seminario Interdiocesano, la Chiesa Evangelica di Quattromiglia con relativa area antistante. Soddisfatto l'assessore comunale al bilancio, patrimonio e tributi Pierpaolo Iantorno: il piano approvato è un documento importantissimo per l'Ente, oggi più che mai. In questi mesi, anche grazie al supporto della consigliera Rachele Cava delegata al patrimonio, abbiamo fatto un lavoro certosino per correggere un piano strategico che permettesse di poter concretamente valorizzare gli immobili e al contempo rendesse disponibili ai privati immobili e terreni non più rispondenti alle finalità istituzionali, nella logica di una gestione virtuosa dell'Ente, quanto mai necessaria in questo momento storico. Siamo particolarmente soddisfatti di aver definito la questione relativa alla cessione dell'area ex CUD. A distanza di ormai trent'anni dalla determinazione originaria - con tutta una serie di delibere e contro delibere sino alla revoca totale del 2009 - e dieci dall'instaurazione del contenzioso, dopo numerosi rinvii e vari tentennamenti da parte delle passate amministrazioni, abbiamo raggiunto un accordo con la governarne dell'Ateneo. Segno tra l'altro - sottolinea l'assessore Iantorno - di una ritrovata sinergia con l'Università, con la quale in questi anni l'amministrazione Manna ha recuperato un rapporto di collaborazione e di reciproca fiducia, relazione che non può e non deve essere altrimenti". Iantorno termina con il sottolineare che in ogni caso "bisogna completare il nostro percorso. E nello stesso tempo andare avanti con il sindaco Manna per poter risanare una situazione finanziaria dell'ente che ancora presenta tante criticità da risolvere".