Cosenza
 

Sanità, Pd Cetraro: “Sostegno a interrogazione Aieta su presidio spoke”

"Il Circolo del PD di Cetraro coglie l'occasione dello scambio di opinioni occorso in queste ore tra il consigliere regionale Giuseppe Aieta e il Direttore Generale dell'ASP Raffaele Mauro in merito alla prolungata attesa per la nomina del Direttore dell'U.O. di Ginecologia ed Ostetricia (concorso già espletato più di un anno fa) e la nomina dei Direttori dell'U.O. di Cardiologia e Medicina interna dello Spoke di Paola/Cetraro (concorsi espletati ai primi di dicembre 2018), per ribadire le gravi difficoltà organizzative e gestionali sopportate dallo Spoke di Paola e Cetraro a causa della ridotta quantità di personale, sia medico che delle professioni sanitarie, che sottopone i dipendenti a gravosi turni di servizio aggiuntivi, oltre il normale orario di lavoro. Questa situazione organizzativa mina la fiducia dei cittadini, riduce l'offerta sanitaria e aumenta lo stress psico-fisico degli operatori con tutte le conseguenze in merito all'emigrazione sanitaria, all'allungamento delle liste di attesa ed alla sicurezza delle cure. Il Circolo del PD di Cetraro auspica che il nuovo Commissario Ad Acta per il Piano di Rientro Saverio Cotticelli insieme con, e non in contrapposizione, il Dipartimento della Salute, la Giunta regionale e tutte le rappresentanze istituzionali possa concretizzare una organizzazione del sistema sanitario regionale che dia effettivamente soluzione ai bisogni di salute dei Calabresi. A partire dall'acquisizione di nuovo personale, quantitativamente ben oltre quello già programmato dall'ex Commissario Massimo Scura, che risulta assolutamente necessario per Il mantenimento e la valorizzazione, dei singoli ospedali della fascia tirrenica (Praia a mare, Cetraro e Paola)".

"In merito allo scambio di opinioni tra Aieta e il Direttore Generale dell'ASP, noto il ricorso al giudice da parte di un candidato in conseguenza dell'espletamento del concorso per il direttore dell'U.O. di Ginecologia e l'attuale valutazione della posizione giuridica e previdenziale di alcuni candidati al posto di direttore delle UU.OO. di Medicina Interna e Cardiologia, si ritiene che gli aspetti procedurali tecnico-amministrativi che seguono alla pubblicazione/espletamento di un bando di concorso e l'interesse legittimo del Direttore Generale ad auto tutelarsi per la responsabilità formale e sostanziale nel nominare il vincitore del concorso, dovrebbero coniugarsi con le impellenti necessità organizzative, essendo la tutela della salute della collettività predominante rispetto ai diritti dei singoli. Pertanto riteniamo doveroso sostenere l'interrogazione promossa da Aieta al Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio, a tutelare, come già evidenziato, l'esclusivo interesse della riorganizzazione sanitaria degli ospedali della fascia tirrenica e della risposta sanitaria che gli stessi devono all'utenza. Sollecitiamo il DG a dare immediate risposte nominando i direttori delle Unità operative complesse al fine di scongiurare una paralisi dell' ospedale spoke Cetraro/ Paola". E' quanto si legge in una nota del circolo del Partito democratico Cetraro.