Cosenza
 

Cassano (Cs), ok al bilancio di previsione 2019-2021

La Commissione Straordinaria, assistita dal segretario generale, acquisito il parere favorevole reso dal responsabile del Settore Finanziario e quello dell'organo di revisione, ha discusso e approvato, con i poteri del consiglio comunale, il Bilancio di Previsione e l'allegato Documento Unico di Programmazione (DUP) 2019-2021. Il provvedimento è stato dichiarato immediatamente eseguibile. Nell'atto deliberativo, la Commissione ha confermato gli obiettivi programmatici e prioritari di ristabilire condizioni di legalità e di superare le criticità dell'Ente che si sono manifestati sin dal suo insediamento, ovvero, la definizione e pagamento dei debiti fuori bilancio, riconducibili in maggior misura a consumi di energia elettrica; la razionalizzazione delle procedure di spesa e dei consumi in tutti i settori dell'Ente, in modo da conseguire economie di bilancio, evitando frazionamenti e facendo, nel disporre l'acquisizione di beni e/o servizi, ricorso a procedure competitive; la lotta e contrasto ad ogni fenomeno di evasione ed elusione di tributi e canoni comunali. Tale bisogno, viene sottolineato nel deliberato dalla Commissione, è legato alla necessità di garantire trasparenza ed efficacia all'azione amministrativa, all'esigenza di consolidare le risorse proprie, di recuperare liquidità, e all'attenzione che la magistratura contabile pone in materia. La questione, poi, risulta di primaria importanza in un momento, quale quello attuale, in cui le necessità finanziarie degli enti territoriali stentano ad essere soddisfatte, con tutte le problematiche conseguenti in ordine alle effettive capacità di spesa e alla necessità di ridimensionarne l'entità.; gli investimenti in opere di urbanizzazione primaria quali reti idriche, fognanti, impianti di depurazione e reti per la raccolta delle acque metereologiche. A tale riguardo, la Commissione Straordinaria si farà carico di richiedere ad altri livelli di governo finanziamenti e risorse per risolvere strutturalmente il problema delle urbanizzazioni primarie; la riorganizzazione delle risorse umane, dando priorità all'espletamento dei concorsi previsti nel piano delle assunzioni, in modo da favorire l'avvicendamento e il turn-over, mai operato nel passato, ed il ricambio generazionale del personale dipendente accentuato dalla legge su quota 100. Il bilancio di previsione finanziario 2019/2021, quale strumento di programmazione e di autorizzazione alla spesa, è stato predisposto sulla base delle proposte dei responsabili dei settori relative ai piani di esecuzione gestionale, tenendo conto di quanto emerso dalla relazione allegata al provvedimento di scioglimento del Consiglio Comunale di cui al D.P.R. 24 novembre 2017, nonché della presenza di rilavanti importi di debiti fuori bilancio riconducibili in maggior misura a consumi energetici pregressi. Formulato nel rispetto dei principi contabili stabiliti dalla normativa vigente, il documento contabile di programmazione, intende imprimere un evidente segnale di discontinuità con il passato attraverso la previsione della spesa, la razionalizzazione delle procedure e la compressione dei costi. In particolare, l'attuale bilancio di previsione persegue l'obiettivo di ripristinare la legalità attraverso l'eliminazione delle procedure di somma urgenza nell'affidamento dei servizi. I settori in cui interviene maggiormente sono infatti quello della manutenzione ordinaria e dell'abusivismo edilizio. Infine, in considerazione alla peculiare posizione dell'Ente Locale amministrato dalla Commissione Straordinaria, che assicura continuità nella gestione e sopperisce a situazioni di temporanea vacatio dell'ordinario regime di funzionamento, il documento di programmazione approvato, tiene conto del piano triennale ed annuale dei lavori pubblici, del piano di alienazione dei beni patrimoniali e del fabbisogno del personale , con gli obiettivi programmatici sopra illustrati. Il bilancio di previsione finanziario 2019-2021 approvato, garantisce il pareggio generale e rispetta gli equilibri finanziari. Per l'anno 2019, sono state confermate nella stessa misura dell'anno precedente, le tariffe del servizio idrico integrato, salvo le modifiche apportate al relativo regolamento, le tariffe dei servizi a domanda individuale, per la Tosap, per l'Imposta sulla Pubblicità e del Diritto sulle Pubbliche Affissioni.