Cosenza
 

Mendicino, i consiglieri di minoranza: "La propaganda di Palermo a spese dei cittadini"

I consiglieri comunali di Mendicino Gervasi, Reda, Vena e De Cicco esprimono tutto il proprio disappunto e sconcerto in merito alla brochure che il Sindaco Palermo ha fatto realizzare in occasione della presentazione della relazione di fine mandato. "Il libretto, riporta tante immagini e foto di un uomo solo al comando che hanno oscurato surrettiziamente finanche l'impegno dei suoi stessi collaboratori. Un atto autocelebrativo, uno spot elettorale improntato alla mera apparenza e al vacuo presenzialismo privo di contatti con la realtà del territorio che ha ben altre esigenze e bisogni.

L'opuscolo è stato distribuito negli esercizi commerciali di Mendicino a spese dei contribuenti e ad opera degli operai comunali, distolti dalle loro ordinarie mansioni.

La megalomania del sindaco ha comportato una spesa di circa 4mila € per la sola manifestazione di fine mandato a cui si aggiungono circa 8mila € per la celebrazione del gemellaggio con la città di Caserta, evento certamente interessante che non giustifica però una spesa di ben 3500 € per l'allestimento un megapalco degno di una manifestazione del mondo dello spettacolo.

Un vero sperpero di denaro pubblico che ha il sapore di propaganda elettorale. Da una parte si negano interventi di manutenzione sul territorio richiesti dai cittadini, con le strade secondarie ridotte un colabrodo e perdite sulla rete idrica che non vengono riparate, dall'altra si organizzano manifestazioni costosissime e attività "istituzionali" inopportune, considerando che sono stati già convocati i comizi elettorali.

La stampa di 5mila opuscoli da consegnare a tutte le famiglie mendicinesi a ridosso della competizione elettorale appare come una vera propria propaganda elettorale pagata dai cittadini.

È arrivato il momento di dire basta a cotanto spreco di risorse pubbliche! Siamo sicuri che con il voto del 26 maggio i cittadini mendicinesi spazzeranno via la politica dei selfie e delle passarelle che ha caratterizzato l'agire del sindaco e sceglieranno la concretezza e la responsabilità che dovrebbe caratterizzare sempre l'agire amministrativo".