Cosenza
 

Donna muore al pronto soccorso dell’Annunziata di Cosenza, i familiari presentano una denuncia. Le precisazioni dell’ospedale: “Veicolate notizie errate”

Ospedale-annunziata-cosenza 1a421Una donna di 57 anni è deceduta nella serata di sabato scorso nel Pronto soccorso dell'ospedale Annunziata di Cosenza. I parenti della donna avrebbero quindi inscenato una protesta e presentato una denuncia al Posto fisso di polizia dell'ospedale, con l'accusa di avere fatto attendere per troppo tempo la 57enne.
Sulla vicenda è intervenuta, con un comunicato stampa, l'azienda ospedaliera dell'Annunziata di Cosenza, che ha parlato di "notizie errate veicolate".
"La paziente è giunta in Pronto Soccorso alle ore 9.37 del 20.07.2019 con gravi esiti di patologia neoplastica, operata nel mese di febbraio, era attualmente in trattamento chemioterapico. Dalla scheda di Pronto Soccorso – si legge nel comunicato - la paziente è stata presa in carico da un primo sanitario alle ore 9.45
Ore 9.46 sono stati richiesti esami di laboratorio;
ore 9.48 è stato richiesto un RX addome e somministrata terapia;
ore 10.34 è stata richiesta consulenza per ecografia addome
ore 11.12 e ore 11.14 rispettivamente, è stato eseguito esame obiettivo e visita chirurgica;
ore 13.56 è stata somministrata terapia antidolorifica e morfina;
ore 15.19 viene presa in carico da altro sanitario per cambio turno
ore 15.23 è stato disposto tac addome con e senza mezzo di contrasto;
ore 19.15 peggioramento del quadro clinico: paziente incosciente e
assenza di polso. Nonostante la somministrazione di adrenalina e ventilazione, assenza di ripresa di attività cardiaca. Si constata il decesso della paziente".