Omicidio Barbieri, giudizio abbreviato per Filadoro e Fornataro

Barbieri antonioOmicidio Barbieri, due degli indagati chiedono e ottengono di definire il giudizio con il rito dell'abbreviato che prenderà il via il prossimo mese di gennaio. Stralciata la posizione delle due donne, entrambe accusate di favoreggiamento personale, per le quali si procederà separatamente.

Questo quanto deciso all'esito dell'udienza preliminare celebratasi nella mattinata di oggi dinanzi al Gup del Tribunale di Castrovillari. Quattro i soggetti attorno ai quali la Procura aveva stretto il cerchio: il 27enne Cristian Filadoro e il 33enne Vincenzo Fornataro con l'accusa di omicidio in concorso; l'ex fidanzata di Antonio Barbieri, la ventenne M.D.S, e la madre di quest'ultima, la 47enne A.Z., per favoreggiamento personale. I quattro sono difesi dagli avvocati Francesco Paolo Oranges, Massimo Ruffo, Giuseppe Bruno.

Il 26enne Antonio Barbieri fu raggiunto da due colpi di pistola alla testa ed ucciso mentre si trovava al posto di guida della sua automobile (una Mercedes con targa straniera) in una zona periferica, allo scalo di Rossano.

La difesa ha avanzato richiesta di accedere al giudizio con il rito dell'abbreviato, che il Gup ha accolto fissando l'udienza per il prossimo 28 gennaio. Per le due donne, la cui posizione è stata stralciata, si procederà con il rito ordinario.

Nel procedimento sono parti civili i familiari del giovane Antonio Barbieri, difesi dagli avvocati Ettore Zagarese, Francesco Nicoletti, Emanuele Sapia.

Creato Mercoledì, 11 Dicembre 2019 16:54