Crotone
 

Crotone: Forza Nuova porta il carbone nella sede del Pd

carbone PD"Il carbone portato da alcuni esponenti forzanovisti crotonesi al PD (nella Città di Crotone), come facilmente intuibile, ha un carattere puramente goliardico, vuole chiudere, con un gesto "apotropaico", una stagione di governi pessimi targati PD, quelli che hanno buttato l'Italia nel baratro. La Befana, che come sappiamo è istituzione festiva del ventennio, ci è sembrato un momento adatto per compiere il gesto.

Al PD vanno rimproverate le politiche pro-immigrazione che hanno fatto piombare l'Italia in un incubo, dove quella che chiamano accoglienza è diventata una vera invasione. Inoltre, abbiamo scampato un pericolo mortale che è quello dello Ius Soli che il Partito Democratico, per fortuna, non è riuscito a portare a termine grazie allo scioglimento delle camere, ma ci riproveranno. Ed ancora e non per ultimo, questo partito oltre ad essere il più corrotto d'Italia con decine di arrestati e indagati, ha dichiarato guerra a Forza Nuova, infatti tramite il suo (ex) ministro Minniti ha minacciato la nostra formazione di scioglimento, per via dei giusti blitz di protesta alla sede di Repubblica e L'Espresso. Non ci è andato giù neanche il tentativo di criminalizzazione dell'intero "mondo" a noi affine ideologicamente ed i goffi tentativi di far passare una legge liberticida ed anti-storica, la Fiano, per fortuna caduta insieme a Ius Soli e minacce di scioglimento a FN.

Ad un partito che si occupa solo di creare mostri "fascisti", di combattere lidi balneari nostalgici ed accendini del Duce, mentre ad Amatrice si sta all'addiaccio nelle tende e gli italiani muoiono di fame, gli imprenditori si suicidano e gli immigrati "stuprano" la sicurezza e dilapidano le risorse del welfare nazionale, beh questi signori sono già fortunati che la Befana Fascista gli ha portato solo cenere e carbone.


Nota positiva è che la Befana ha portato idealmente, tonnellate di onore, ai nostri detenuti politici, che da Crotone abbracciamo e a cui ci sentiamo vicini, ancora di più in questo momento dove uno di loro, Giuliano, sta da giorni praticando lo sciopero della fame, per focalizzare l'attenzione su questa ingiusta repressione e tentativo di demonizzazione del nostro movimento, su cui ci sta lo zampino del PD."