Crotone
 

Crotone, al Comune 15 mln da Eni per Ici ed Imu

Oltre 15 milioni di euro per le aliquote Ici e Imu dovute dall'Eni per le piattaforme in mare che sono nella disponibilità della città a seguito della transazione siglata con il Comune di Crotone. "Si tratta - è scritto in una nota del Comune - di una svolta storica nei rapporti con Eni da parte della città che per la prima volta si vede riconosciuto il diritto al pagamento da parte della società delle aliquote. In particolare 14.077.448,50 euro sono i valori contabili relativi alle annualità dal 2010 al 2015 mentre 494.873,72 sono relative agli interessi legati. Somme che saranno riconosciute all'amministrazione in due anni e corrisposte in tre rate a partire da gennaio 2018 e successivamente gennaio 2019 e 2020". "Un successo dell'Amministrazione comunale - prosegue la nota - che premia, in particolare, il lavoro compiuto dall'assessore al Bilancio Benedetto Proto e dall'assessore all'Urbanistica Salvatore De Luca, che con il sindaco Ugo Pugliese hanno presentato questa mattina nella Sala Giunta nel corso di una conferenza stampa i dettagli della transazione". Pugliese, dopo avere sottolineato "la netta e responsabile presa di posizione contro la violenza dimostrata dall'intera comunità cittadina" in seguito all'omicidio del 18enne Giuseppe Parretta, è entrato nello specifico dell'accordo che ha definito "per nulla scontato considerato i contenziosi di Eni non solo con la città di Crotone ma con tanti comuni rispetto alla riscossione delle aliquote Ici ed Imu". "Questa - ha aggiunto il sindaco - è una giornata storica per la città perché segna un punto importante della nostra programmazione rispetto ai rapporti paritetici che abbiamo instaurato con Eni. Sono risorse importanti che saranno messe a disposizione della città per investimenti per lo sviluppo del territorio e soprattutto siamo riusciti a chiudere una trattativa che poteva trascinarsi nel tempo senza nessun risultato".