Crotone
 

Mingrone (Ust Cisl Magna Graecia) alla riunione convocato dal Mise sul Marrelli Hospital

Il segretario generale della Ust Cisl Magna Graecia, Francesco Mingrone, ha partecipato stamattina alla riunione convocata al Mise per discutere della vertenza riguardante il Marelli hospital. L'incontro, a cui ha preso parte anche il Segretario Generale della Funzione Pubblica CISL MAGNA GRAECIA Luigi Tallarico e' servito a chiarire alcuni aspetti inerenti la situazione della clinica crotonese, in relazione alla programmazione regionale. Obiettivo della CISL è la tutela del livello occupazionale dal momento che a rischio ci sono circa 300 posti di lavoro se non verrà erogato il budget per le prestazioni finora svolte nell'ambito della radiologia e delle altre prestazioni sanitarie. Una situazione drammatica su cui restano accesi i riflettori da ormai diversi mesi. I lavoratori sono, infatti, arrivati sino a Montecitorio dove hanno protestato lamentando come l'azienda ha finito il budget 2018 lo scorso 30 settembre e dunque contava sull'erogazione di queste prestazioni per andare avanti fino a dicembre e mantenere le maestranze. Non solo, il Marrelli recentemente ha investito anche su macchinari, "e ora ha scadenze che non puo' andare a sopperire".

Per il Ministero ha partecipato il Segretario Generale Dr. Giampietro Castano, il quale nelle conclusioni ha evidenziato la necessità di trovare una soluzione per dare ai cittadini la giusta qualità delle prestazioni sanitarie e per evitare che ci possano essere ingiustificati licenziamenti.

Pertanto il tavolo al ministero resterà aperto e ci sarà, molto probabilmente, un incontro entro la fine di ottobre.