Dossier
 

L’avvocato Marra tramite tra il consigliere regionale Orsomarso e il generale Pellegrini

OrsomarsoFaustonuova 2 500di Claudio Cordova - Confidente delle forze dell'ordine e, in particolare, dei carabinieri, l'avvocato Antonio Marra, oggi imputato nel maxiprocesso "Gotha", ha, negli anni, intrattenuto una serie molto ampia di relazioni con soggetti istituzionali. Quei rapporti, quelle conversazioni, quegli incontri, sono ora parte del processo alla masso-'ndrangheta di Reggio Calabria, preziosi elementi con cui la Dda vuole dimostrare la capacità della associazione segreta di cui avrebbero fatto parte gli avvocati Paolo Romeo e Giorgio De Stefano, ma anche lo stesso Totò Marra, di insinuarsi nei gangli della vita pubblica e investigativa.

Uno dei soggetti rappresentanti delle istituzioni vicino all'avvocato Marra è il Generale Angiolo Pellegrini, per anni ufficiale dell'Arma in servizio a Reggio Calabria, anche con il ruolo di capo centro della DIA, ma all'epoca dei fatti – siamo tra la fine del 2010 e il 2011 - presidente del consorzio Piana Sicura. Con Pellegrini (non coinvolto nell'inchiesta della Dda reggina), Marra ha avuto sempre un ottimo rapporto quasi amicale ma per lo più improntato ad un continuo scambio di informazioni sulle vicende del territorio.

La prima intercettazione captata dagli inquirenti è del 13 dicembre 2010. Marra è con il consigliere regionale di centrodestra, Fausto Orsomarso, e chiama Pellegrini.

INTERLOCUTORI:

MARRA Antonio: M

PELLEGRINI Angiolo: P

ORSOMARSO Fausto: O

P: Pronto.//

M: Generale buongiorno.//

P: Buongiorno.//

M: Vi disturbo?//

P: No, ditemi...//

M: Sono con...l'assessore...//

In ambientale si sente un uomo dire: "L'onorevole Orsomarso.".//

M: ...Al...ai trasporti della regione Calabria, l'onorevole Orsomarso...//

P: Si...si...//

M: E parlavamo di quel progetto...incomprensibile...al consiglio dei ministri....//

P: Si...//

M: ...Dell'autodromo...//

P: ...Certo...//

M: E ci vediamo qualche volta, organizziamo...//

P: Volentieri, se vogliono che il consorzio...po, eh...mandi avanti progetti...il consorzio ha tutta la, la disponibilità , e tutta la cosa di fare queste cose qua...//

M: Volete parlarci, ve lo passo?//

P: ...incomprensibile...Parliamoci...//

M: Ve lo passo...//

P: Certo...//

O: Generale buongiorno...//

P: Buongiorno, come sta?//

O: Bene, lei come sta?//

P: Bene, bene...combattiamo...in tutti i sensi...ride...senta, eh, eh...ci possiamo vedere....subito dopo le feste magari...io ho...ho elaborato pure a, anche un pò quel progetto che era stato fatto a suo...a suo tempo, insomma...//

O: Ah, ah...no io, io dicevo, ci sono due livelli, c'è quello diciamo, re, regionale...//

P: Si...//

O: ...Dove noi stiamo cercando di organizzarci...incomprensibile...di norme, cose, tutto in applicato di cui nessuno si è mai occupato...quindi c'è un primo livello diciamo che è proprio un centro sulla sicurezza stradale che significa poi...dati statistici all'ISTAT...//

P: Certo...//

O: ...E quant'altro...quindi cose...//

P: Certo...//

O: ...E in parallelo, tutto quello che può eh...diventare anche investimento per, su questa materia, avere insomma degli strumenti in più...io, ad esempio suggerivo, ci sono i P.O.N. ...//

P: E certo...//

O: ...Che dipendono da Nitto Palma, che finanzia interventi soprattutto in quelle aree lì, dove c'è il discorso...//

P: Si...//

O: ...Nel contrasto alla criminalità...dispetto anche perché mi parlavano, insomma sono dei, dei, de...i terreni sequestrati alla 'ndrangheta...//

P: Certo.//

O: ...Come no, ci sta benissimo...dopo, su questo però bisogna incontrarsi per un protocollo e spingere, io ben...//

P: Certo...certo...//

O: ...Ben lieto di, di vederci quando volete...a gennaio ormai, perché qui siamo in approvazione di bilancio...//

P: Si, ormai ci vediamo a gennaio, perché voi state facendo il bilancio, lo sapevo...anche perché mi interessa anche a me...ride...eh, eh, e ci vediamo sicurame, anche perché io il quattordici, quindici e sedici, sarò la perché abbiamo fatto un protocollo con alcuni comuni della, della zona aspromontana della piana...//

O: Si, si...//

P: ...Abbiamo fatto un protocollo per la...il, il controllo del territorio e per la legalità, e quindi approfittiamo e facciamo la conferenza stampa perché abbiamo fatto un progetto, sia di controllo del territorio, sia di legalità e scuo, una scuola permanente di legalità...//

O: Eh...a, a, aggiungiamo un protocollo...//

P: Eh...//

O: ...Con, con la regione rispetto a questo che noi insomma stiamo facendo e poi lì, io consiglierei di parlare appunto con Nitto Palma, perché nell'ambito anche del P.O.N., perché avranno fatto dei progetti, magari...//

P: Certo, certo...//

O: ...Incomprensibile...

P: ...Certo, certo...//

O: ...Perché una cosa è fare la video sorveglianza, però...//

P: Certo...//

O: ...Questo diciamo...//

P: No, no, ma noi abbiamo anche progetti di altro tipo, e insomma...d'altra parte lei sa che socio di maggioranza del consorzio, è proprio la regione, quindi il consorzio è pieno di disponibilità...//

O: Si, si, no, ma io non...proprio non lo conoscevo questo consorzio neanche...//

P: ...Ride...Nei vecchi tempi è stato un pò trascurato, nel senso che, qualche progetto avevamo mandato avanti, però...si è fermato...//

O: Eh, bene...allora...//

P: Va bene?//

O: ...Buon, buon Natale, buone feste, e ci riaggiorniamo...//

P: Buon Natale a lei e ci riaggiorniamo col nuovo anno, grazie, arrivederla, arrivederla, arrivederla...//

I rapporti tra Marra e Pellegrini sono cordiali, fatti di telefonate ricorrenti, anche in occasione delle festività. Il 13 gennaio del 2011, a un mese dalla telefonata con Orsomarso, i due si sentono nuovamente per fissare l'incontro con il consigliere regionale. Incontro che, evidentemente, tarda ad arrivare, come si evince dalla telefonata dell'1 febbraio.

INTERLOCUTORI:

MARRA Antonio: M

PELLEGRINI Angiolo: P

P: Pronto...//

M: Generale, buonasera...//

P: Avvocato, come state?...//

M: Ma, non c'è male un poco di tosse, il resto tutto a posto...//

P: Eh... anche io un pò... ho avuto un pò di tosse, mal di gola...//

M: Uhm... uhm...//

P: E che vuoi fare, la vecchiaia che ci colpisce...//

M: Ad una certa età, succede... succede...//

P: Ad una certa età, che vuoi fa... una volta ...incomprensibile...//

M: La carcassa... anche se noi siamo immortali...//

P: Certo...//

M: La carcassa invece...//

P: Vecchia...//

M: ...soffre...//

P: Che si dice?...//

M: La solita...//

P: Io aspettavo di sa... di se... sentire l'assessore, ma l'assessore se ne sbatte...//

M: Ma questi sono incasinati ora, se non prima si tranquillizzano un poco... perchè...//

P: Che hanno bordello?...//

M: No, il bordello è che tutti sperano. Intanto si vota al Comune e alla Provincia di Reggio...//

P: Si lo so...//

M: A parte questo, tutti quanti e... sono in apprensione per capire se si vota pure alle politiche...//

P: ...incomprensibile... no? Bordello...//

M: Se si vota... se si vota alle politiche, loro sono tutti nei guai...//

P: E certo...//

M: Perchè, questa è una giunta che si regge a... con l'opposizione...//

P: Certo...//

M: Gli resterebbe poi, una giunta che si regge sull'opposizione dell'UDC...//

P: Quindi un bordello...//

M: E quindi... sono in un... un mare di casini, tutti...//

P: E lo so, lo so... e va bene. Io comunque sono qua, quando ci vogliamo cosare...//

M: Domani mattina ci... domani mattina ci prendiamo un caffè, ci sentiamo...//

P: Eh... io sono... si ma domani scendo a Reggio, la chiamo va...//

M: Eh... va bene dai, quando siete qua, ci sent...//

P: Va bene?...//

M: Ah, io avevo capito qua...//

P: Vi chiamo quando arrivo...//

M: ...che eravate qua...//

P: No qua in Calabria...//

M: Ah... va bene...//

P: ...incomprensibile... io frequento le province Calabresi...//

M: Va bene...//

P: Frequento la provincia, ci vediamo...//

M: ...incomprensibile...//

P: Grazie, arrivederla... arrivederla...//

Fine della conversazione.

La forza della associazione segreta di cui avrebbe fatto parte Marra consisterebbe (anche) nella capacità di fungere da raccordo con le Istituzioni, in modo da condizionarne le scelte. E così, il 16 febbraio, Pellegrini sollecita ancora l'interessamento di Marra verso l'amico Orsomarso:

INTERLOCUTORI:

MARRA Antonio: M

PELLEGRINI Angiolo: P

M: Generale buongiorno...//

P: Come stiamo?...//

M: Al CEDIR sto andando, per controllare se hanno depositato un'informativa...//

P: Ha letto ieri la Gazzetta?...//

M: Si, si... ho visto...//

P: Ha letto?...//

M: ...pure il fatto dell'autodromo (ride)...//

P: Ahm... ha visto?...//

M: Si...//

P: Glielo faccia vedere all'amico suo...//

M: Volesse Dio...//

P: Eh?...//

M: Volesse Dio, che andasse in porto qualche cosa di buono...//

P: Ahm... io ho ...incomprensibile...//

M: Qua non va niente in porto, tutti pensano a Ruby...//

P: Si, si mettono ...incomprensibile...//

M: ...a chi scopa, a chi non scopa e se ne fottono...//

P: Si, si... io ce l'ho messo comunque...//

M: E io l'ho visto...//

P: ...convocazione l'ho messa...//

M: L'ho vista, ora vediamo...//

P: Va bene, veda lei...//

M: (ride)...//

P: Ci sentiamo...//

M: Chiamatemi se venite a Reggio, mannaggia alla miseria... non ci possiamo vedere dieci minuti...//

P: Va bene, stia bene...//

M: ...incomprensibile...//

P: Arrivederci, arrivederci...//

Fine della conversazione.

Le telefonate continuano per mesi e mesi. Non vi è più menzione di Orsomarso, anche perché i due spesso rimandano ogni discussione a incontri di persona, che effettivamente avvengono. Un rapporto assai datato nel tempo, che viene documentato dagli inquirenti già con una conversazione del maggio 2008. Marra fa esplicito riferimento alla propria attività parastatale e, in particolare, ad alcuni presunti accordi presi con i Carabinieri e con il parroco di San Luca, don Pino Strangio (anch'egli accusato di far parte dell'associazione segreta) per catturare alcuni latitanti, dopo la strage di Duisburg, avvenuta nell'agosto 2007:

MARRA: Ah...Generale?...//

PELLEGRINI: Ditemi...//

MARRA: Sentite una cosa, ma voi conoscete il Colonnello Giardina?...//

PELLEGRINI: Chi è?...//

MARRA: Quello che ora è al Ros? qua a Reggio?...//

PELLEGRINI: Ma così insomma...//

MARRA: E va bò...ciao...//

PELLEGRINI: Perchè?...//

MARRA: No, non lo so...mi stanno facendo qualche...mi hanno fatto fare una figura di merda in questo periodo...va bò...//

PELLEGRINI: A voi?...//

MARRA: Uhm...//

PELLEGRINI: Perchè?...//

MARRA: E perchè era venuto Anastasio che...per il fatto di San Luca...l'ho messo in contatto con Don Pino...//

PELLEGRINI: Eh...//

MARRA: Abbiamo preso degli accordi...//

PELLEGRINI: Uhm...//

MARRA: Stavano per arrestare due latitanti...//

PELLEGRINI: Eh...//

MARRA: E ad un certo punto sta cosa se ne è andata a vaffanculo e non si è fatto più niente...//

PELLEGRINI: E va bene...//

MARRA: Dall'improvviso...a me mi hanno fatto esporre che mi hanno fatto prendere impegni con questi qua...//

PELLEGRINI: Ma voi che pensate, di lavorare tutti quanti quando c'ero io...//

MARRA: Che cazzo ne so...io...se uno viene da me ed uno può fare una cosa per aiutare...e tutto...//

PELLEGRINI: Aiutare chi? Ma voi dovete aiutare a me, no ad altri...io almeno non vi ho mai esposto...//

MARRA: Va bò...//

PELLEGRINI: Caro compare, mo ci registra il Maresciallo e poi vi chiamerà a farvi spiegare...//

MARRA: eh?...//

PELLEGRINI: Mo il Maresciallo ci ha registrato e poi ci denuncia a tutti e due...//

MARRA: Perché... ci denuncia a tutti e due...(ride)...c'è la "suca" a tutti e due...//

PELLEGRINI: Ce la può "sucare"...//

MARRA: ...incomprensibile... tutti quanti...si mettono tutti in fila e ce la "sucano"... prima devono trovare...prima devono trovare che abbiamo fatto qualche cosa che non va e poi vediamo, poi parliamo...//

PELLEGRINI: Ma scherzavo...mi raccomando l'albero...//

MARRA: Ciao Generale...//

PELLEGRINI: Lo vengo a vedere io di persona ...arrivederci...//

MARRA: Orchestra...//

PELLEGRINI: Un abbraccio...//