Fronte del Palco
 

Reggio, domani a Catonateatro in scena "Napule è... n'ata storia"

Sabato 18 agosto Mariangela D'Abbraccio porta in scena a Catonateatro un omaggio ai grandi Maestri del '900 napoletano. Un "collage" nato da un lavoro di sperimentazione tra mondi affini di Teatro, Musica e Poesia che si cercano e si incontrano in scena, in un "dialogo immaginario tra giganti" della Napoli del '900 tra cui Eduardo De Filippo e Pino Daniele.

24 canzoni in repertorio di Pino Daniele, eseguite dal vivo: LAZZARI FELICI ... CHI TENE O MARE... JE SO' PAZZO... VIENTO... CAMMINA CAMMINA... BELLA 'MBRIANA... A ME ME PIACE O'BLUES... SAGLIE SAGLIE... DONNA CUNCETTA... ANNA VERRÀ... NAPUL'É...

Con una tessitura drammaturgica emozionale ogni canzone s'intreccia con una poesia, un monologo, un frammento del Teatro di Eduardo, che Pino Daniele tanto amava, al quale spesso si era ispirato.

Mariangela D'Abbraccio e la band Musica Da Ripostiglio a cui si aggiunge anche Gianluca Casadei, portano in scena un atto d'amore e di musica, che si sviluppa anche sul piano delle immagini, grazie alle proiezioni e video scenografiche che fanno riferimento al Cinema e all'Arte Figurativa del '900. Napoli è al centro di questo dialogo, trionfante, densa di contenuti, di luce, di ombre e contraddizioni. Le immagini raccontano Pulcinella, il personaggio simbolo della maschera partenopea rivisto da un artista figurativo genovese internazionale: Emanuele Luzzati. Frammenti dei suoi famosissimi cartoon realizzati con Giulio Giannini in omaggio a Napoli, mostrano un Pulcinella che danza al ritmo della musica di Pino Daniele.