Fronte del Palco
 

Reggio Calabria esplode con il live dei Negrita

concertonegritarcE' stata un'esplosione di energia, entusiasmo, luci e colori, lo straordinario live dei Negrita, che hanno travolto i loro fans arrivati in Piazza Duomo di Reggio da tutta la Calabria per partecipare ad un'autentica festa di gioia e di musica. Un evento di "Fatti di Musica 2018", la trentaduesima edizione del Festival del live d'autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, che presenta in varie località della Calabria alcuni degli spettacoli musicali più attesi dell'anno, premiandoli con il "Riccio d'Argento" creato per il Festival dal celebre orafo crotonese Gerardo Sacco.

Come per il concerto di Roberto Vecchioni di domani sera sullo stesso enorme palcoscenico allestito nella centralissima e suggestiva piazza reggina, anche il concerto dei Negrita è stato realizzato in sinergia con il Festival "Alziamo il Sipario" dell' Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio, nell'ambito del nuovo progetto "Reggio Live Fest", e in collaborazione con l' Assessorato Regionale alla Cultura nel quadro dei Grandi Festival Internazionali Storicizzati per la Valorizzazione dei Beni Culturali della Calabria.

In una Piazza trasformata per una sera in una magica arena, i Negrita hanno infiammato il loro pubblico con un concerto giustamente premiato come uno dei più belli dell'anno. Prima del concerto, infatti, Pau, Drigo e Mac, storici componenti del gruppo, hanno ricevuto dall'organizzatore Ruggero Pegna il "Riccio d'Argento" come "Migliore band del 2018", il prestigioso riconoscimento divenuto oramai un vero oscar del live d'autore. Il concerto dei Negrita al Reggio Live Fest, penultima tappa del loro "DYCTour 2018", si è confermato come un autentico megashow, con una spettacolare scenografia ad altissima tecnologia, corredata di schermi a led e sofisticati impianti luci. Il gruppo rock aretino, ai vertici delle classifiche e della radiodiffusione con le varie hit del nuovo album "Desert Yacht Club", tra cui l'ultimo brano estratto "Non torneranno più", ha presentato tutto il meglio della ricca e storica discografia. Una dietro l'altra, sono arrivate tutte le loro gemme, da "Radio Conga" a "Brucerò per te", fino a "Gioia Infinita", concludendo con vari bis e un grazie alla Calabria sulle note di "Gianna", uno dei successi intramontabili di Rino Gaetano, trai cori del pubblico felice in delirio, a mani alzate fino all'inevitabile congedo finale.

Perfetta l'organizzazione, che ha visto la rodatissima macchina di Pegna lavorare in perfetta sintonia con l'Assessorato comunale alla Cultura guidato dal dirigente Umberto Giordano.

Per il concerto del professore-cantautore Roberto Vecchioni sarà allestita anche una platea a sedere con posti numerati, che trasformerà Piazza Duomo in un grande teatro all'aperto, dotato di servizi igienici, sanitari e punti ristoro, compreso quelli dei noti locali che si trovano all'interno dell'area.

Come per i Negrita, si potrà accedere all'interno dalle ore 20.00, esclusivamente con il biglietto d'ingresso dai punti d'accesso previsti: Corso Garibaldi (lato biglietteria) e via San Francesco di Paola. Vecchioni sarà premiato con il "Riccio d'Argento" del Festival nella sezione "Miti della musica d'autore italiana".

I biglietti (€ 34 prime dieci file ed € 29,90 dall'undicesima fila) sono disponibili nei punti Ticketone (Reggio: B'Art, a fianco Teatro Cilea), online al sito www.ticketone.it e presso la biglietteria della Piazza.

"L'esperimento di trasformare Piazze centrali di una Città in luoghi per spettacoli, in particolare a biglietti, non è semplice – ha detto Ruggero Pegna – però, a Reggio, grazie ad un prezioso lavoro sinergico con l'Assessorato alla Cultura, in particolare Umberto Giordano, Giovanni Cucinotta e Daniela Monteleone che ringrazio di cuore, ancora una volta abbiamo dimostrato che gli spazi importanti e storici di una città possono essere vissuti pure come luoghi di festosa e insolita aggregazione di grandi concerti in condizioni di comfort e sicurezza. Credo che la mia organizzazione con tutte le varie ed esperte professionalità, soprattutto in presenza di nuove e complesse disposizioni in materia di sicurezza, sia una garanzia assoluta, peraltro rodata in migliaia di giganteschi eventi realizzati in circa trentacinque anni di attività. Un grazie sincero va al sindaco Falcomatà e all' assessore Giovanni Latella, che hanno condiviso questo progetto importante di promozione e valorizzazione di beni culturali della Città, dalla magica Arena in riva allo Stretto, alla bellissima Piazza Duomo e, in altre occasioni, Piazza Castello. Dopo Vecchioni, torneremo a Reggio a fine novembre con la straordinaria Opera "La Divina Commedia" di Marco Frisina al Palacalafiore e, subito dopo, con il Musical originale Flashdance al Teatro Cilea.".