Fronte del Palco
 

Prima nazionale a Rende per “Anna Karenina - Storia di Vronsky"

Nell'ambito della rassegna di cinema russo, curata dal consorzio cinematografico "Mosfilm", a Rende sarà proiettato in prima nazionale sabato sera alle 20,30 al cinema Santa Chiara "Anna Karenina - Storia di Vronsky".

La pellicola del regista Кaren Shakhnazarov si interroga e approfondisce la figura del conte Vronsky offrendo allo spettatore un punto di vista differente della tormentata storia d'amore.

"Un onore per il nostro piccolo, grande cinema comunale ospitare la pellicola -ha affermato Orazio Garofalo che per il Santa Chiara cura diverse rassegne- che, come suggerisce il titolo del film, ci narra il classico romanzo di Tolstoj attraverso gli occhi del medico. Protagonista del film è infatti Vronskij, che non svolge il tradizionale ruolo di ambiguo seduttore, ma diventa un personaggio complesso e sfaccettato.".

Elena Semina, regista e presidente di "Russkiy Mayak Calabria" spiega poi: "la rassegna è occasione per le diverse comunità di lingua russa di ritrovarsi e non solo: i film vengono proposti con sottotitoli in italiano con l'intento preciso di far conoscere la nostra cultura.".

"L'iniziativa -ha dichiarato l'assessora Marta Petrusewicz- si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione delle risorse culturali del nostro territorio: valorizzarle è l'obiettivo che ci siamo posti.".

"Coniugare cinema e inclusione sociale -ha infine detto l'assessora Marina Pasqua- significa dare spazio alle comunità attive sul territorio. Quella russa, particolarmente attiva, ha subito accolto la nostra visione di città aperta e multiculturale offrendo alla nostra comunità una rassegna ricca di contenuti.".

La proiezione sarà preceduta da una romanza cantata da Daria Mishurina e Tamara Vasko con accompagnamento musicale di Galya Savina alla chitarra.

La rassegna proseguirà il 21 gennaio con "La prigioniera del Caucaso o Le nuove avventure di Surik". commedia del 1966 con la regia di Leonid Gaidai.