Fronte del Palco
 

Cosenza, dal 18 al 20 giugno la prima edizione del Festival di Musica antica

Parte la Prima Edizione del Festival di Musica Antica dell'Associazione "Graziosi Ardimenti. Patrocinato dalla Provincia di Cosenza, il Festival si svolgerà dal 18 al 20 giugno presso la Chiesa di San Domenico e il Salone degli Specchi del Palazzo della Provincia. Tre concerti dedicati al repertorio barocco e alla conoscenza di strumenti originali del Seicento come la viola da gamba, il clavicembalo, il flauto dritto, il traversiere. Sorta nel 2015 per iniziativa di un gruppo di amici musicisti,l'Associazione Graziosi Ardimenti propone l'esecuzione con strumenti storici e secondo l'antica prassi esecutiva di musica sacra e profana del XVII e XVIII secolo, è inoltre attiva nel campo della ricerca, della didattica e delle attività di promozione della musica antica, in particolare nei confronti del pubblico giovanile. L'Associazione mira a ricostruire gli ambienti e le convenzioni del periodo barocco avvalendosi della musica, della poesia, della danza, dei costumi. Il suo obiettivo è di "appassionare gli animi e smuovere la sfera emotiva ed emozionale del pubblico" ricostruendo episodi storici e facendo rivivere storie e personaggi dell'epoca, con predilezione verso gli avvenimenti svoltisi nel Sud dell'Italia. Si parte con Giorgio Matteoli ai flauti dritti e Luca Ambrosio all'organo martedì 18 alle 20 nella Chiesa di San Domenico. Si prosegue nel Salone degli Specchi della Provincia con il duo di viole da gamba, Luciana Elizondo e Fausto Castiglione, mercoledì 19 alle 19 e 3°. Il Festival chiuderà i battenti con i componenti dei Graziosi Ardimenti, Barbara Tucci, soprano, Francesca Sabrina Donato, traversiere, Fausto Castiglione, viola da gamba, Donatella Chiodo, clavicembalo, giovedì 20 alle 19 e 30 sempre nel Salone degli Specchi della Provincia.