Fronte del Palco
 

Vibo, domani concerto del grande clarinettista Alessandro Carbonare con “I Solisti Aquilani”

Sabato 25 novembre 2017 alle h 18,00 presso l'Auditorium dello Spirito Santo avrà luogo un concerto d'eccezione con la straordinaria presenza di Alessandro Carbonare primo clarinetto solista dell'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia alla guida de I Solisti Aquilani. Il concerto, organizzato da AMA Calabria in collaborazione con il locale conservatorio di musica Fausto Torrefrancasi realizza con il sostegno economico del MiBACT, della Regione Calabria e del CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica.
Alessandro Carbonare, dopo aver occupato 15 anni ha occupato il posto di primo clarinetto solista all'Orchestre National de France e, in qualità di ospite, presso i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony e la Filarmonica di New York., svolge da anni un'intensa attività concertistica a livello internazionale con le più importanti orchestre del mondo dirette dai direttori più celebri.

Ha registrato gran parte del repertorio per Harmonia Mundi e JVC Victor dando anche grande impulso alla nuova musica per clarinetto, commissionando nuovi concerti a Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo e Claude Bolling. Appassionato cultore della musica da camera è da sempre membro del Quintetto Bibiena e collabora regolarmente con eminenti artisti ed amici come Mario Brunello, Marco Rizzi, Pinkas Zukerman, Alexander Lonquich, Emmanuel Pahud, Andrea Lucchesini, Wolfram Christ, Il Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Paquito D'Riveira e molti altri. Da sempre attratto non solo dalla musica " classica", si escibisce anche in programmi jazz e Klezmer. Importanti le collaborazioni con con Paquito D'Riveira, Enrico Pieranunzi e Stefano Bollani. «Guest Professor» in alcuni tra i piu' importanti Conservatori di tutto il mondo (tra cui Royal College di Londra, Juillard School di New York, Conservatorio Superiore di Parigi, School of Arts di Tokyo) ha fatto parte delle giurie di tutti i piu' importanti concorsi internazionali per il suo strumento (Ginevra, Monaco di Baviera, Praga, Pechino, il « K.Nielsen » in Danimarca ed il « B. Crusell » in Finlandia) . Su personale invito di Claudio Abbado, Alessandro Carbonare ha accettato il ruolo di primo clarinetto nell'Orchestra del Festival di Lucerna e nell'Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione del M° Abbado, registrato per Deutsche Grammophon il concerto K622 al clarinetto di bassetto, lavoro che ha vinto il 49° Record Academy Awards 2013. In occasione del tour calabrese guida I Solisti Aquilani da 50 anni uno dei complessi italiani più noti nel mondo. Sono stati protagonisti di numerose e importanti tournée in Italia, Europa, Medio ed Estremo Oriente, Africa, America, ospiti delle più prestigiose sale da concerto di tutti i continenti e vantano significative collaborazioni con grandi musicisti, tra i quali Maurice André, Felix Ayo, Paul Badura Skoda, Hermann Baumann, Renato Bruson, Michele Campanella, Cecilia Gasdia, Severino Gazzelloni, David Geringas, Ilya Gruber, Massimo Mercelli, Stefan Milenkovic, Massimo Quarta, Jean Pierre Rampal, Uto Ughi. Numerose sono le incisioni discografiche e registrazioni radiofoniche e televisive realizzate in Italia, America, Germania, Spagna, Svizzera e Giappone. Daniele Orlando è il violino di spalla mentre direttore artistico è Maurizio Cocciolito. Molto interessante il programma che prevede l'interpretazione del Quintetto per clarinetto in la maggiore K 581 di Mozart della St Paul's suite op. 29 n. 2 per archi di Holst e del Concerto per clarinetto e archi op. 31 di Finzi.