Lettere
 

All'aurora del nuovo anno scolastico

lettera500buonadi Fabio Cuzzola* - A chi crede ancora che la scuola sia la più forte leva di cambiamento sociale.
A chi ha capito che per vincere a Salamina bisogna passare prima per le Termopili.
A chi ha scelto di stare fra, per e con i ragazzi.
A chi ha creduto sempre, anche nei momenti più bui, al ritorno di Odisseo.
A chi ha fatto delle parole di Antigone: "non sono nata per condividere l'odio, ma l'amore" il motto del proprio educare.
A chi sa bene che ogni provvisoria vittoria dei mulini a vento non potrà mai spegnere la passione per l'utopia di un mondo migliore.
A chi ogni giorno condivide con i ragazzi attimi infiniti di bellezza, sapendo che la scuola senza di loro non avrebbe senso e significato.

Καλά τυχη 

*Docente liceo classico "V.Gerace" Cittanova (Reggio Calabria)