Reggio Calabria
 

Emergenza idrica a Reggio Calabria, Caracciolo vs Falcomatà: “Tanti mesi per una misera ordinanza”

caracciolo mary500"Appaiono davvero risibili gli interventi dell'Amministrazione Falcomatà in tema di emergenza idrica in Città.

Dopo ormai otto mesi di continui disservizi idrici il Sindaco si ricorda di individuare soltanto in estate inoltrata una cabina di regia per la gestione della crisi.

Una cabina di regia che ha sortito degli interventi sintetizzati in una misera ordinanza sindacale dell'ultima ora che non solo individua soluzioni concrete, ma è offensiva nei riguardi dell'intelligenza dei reggini, cui si chiede una maggiore responsabilità nell'utilizzo dell'acqua con <<l'invito a non disperdere il liquido prezioso>>.

Parole unite ad una razionalizzazione delle risorse idriche che risuonano come offensive nei confronti di tutti quei cittadini reggini che ormai da mesi lottano contro il cronico disservizio idrico, nonostante il cospicuo pagamento delle tasse!

Una situazione denunciata a più riprese che però non ha mai sortito gli effetti sperati. Solo lunghi silenzi.

Ed infatti nonostante siano passati molti mesi dall'inizio della crisi idrica non vi è stata ancora alcuna presa di posizione nei confronti della Sorical, cui il Comune ha più volte imputato i vari disagi. Ed inoltre, in questi due anni e mezzo di consiliatura l'Amministrazione Comunale nonostante abbia mostrato di conoscere quali possano essere le problematiche riguardanti le "vetuste condutture" nei fatti non ha messo in campo alcun intervento serio e concreto atto a risolvere le problematiche esistenti.

L'Ordinanza sindacale che razionalizza l'utilizzo dell'acqua e implementa il servizio di segnalazione appare, quindi, un provvedimento scarno che non risolve alcun problema, che scarica al solito sui cittadini l'evidente incapacità di amministrazione delle problematiche che attanagliano la città". Lo afferma May Caracciolo, consigliere comunale di Forza Italia.